Quantcast
facebook rss

Focolai nelle squadre
dilettantistiche
Campionati a rischio?
«Per ora no»

COVID - I casi più eclatanti in provincia di Macerata dove diverse società hanno sospeso gli allenamenti per precauzione. La Figc Marche, sul ritorno in campo previsto per l'8 e 9 gennaio, con l'Eccellenza anticipa al 6: «Le voci su una sospensione dei campionati sono al momento prive di ogni fondamento»
...

 

valdichienti-ponte-vs-anconitana-ancona-a-corridonia-2019-foto-ap-1-325x217

 

Dalla pallavolo (Lube) ai campionati dilettantistici di calcio, lo sport marchigiano alle prese con il covid.

Nel calcio, dall’Eccellenza – massimo campionato regionale – in giù c’è la pausa per le festività, ma l’attività prosegue con gli allenamenti del classico “richiamo” della preparazione in vista del ritorno in campo, previsto nel weekend 8-9 gennaio. L’Eccellenza anticipa al giorno della Befana (6), la Terza Categoria riprenderà invece a fine gennaio.

Un ritorno che non sembra essere a rischio secondo il Comitato Regionale Marche. In una nota la precisazione: «Le voci su una sospensione dei campionati o cose simili sono, al momento, prive di ogni fondamento».

Positività maturate comunque, nella stragrande maggioranza dei casi, non in ambito sportivo, con i calciatori perlopiù asintomatici o con sintomi lievi. E questo potrebbe portare a una scelta diversa da parte di Figc Marche.

panichi

Ivo Panichi, presidente Figc Marche

Nel Maceratese, ad esempio, i casi più eclatanti sono quelli del Camerino Castelraimondo prima di Natale, con ben dodici calciatori positivi, e quelli più recenti dell’Elfa Tolentino (Prima Categoria) con sedici positivi fra membri dello staff e giocatori. Poi ancora l’Aurora Treia (Promozione) con 14 contagiati fra dirigenti e calciatori e il San Francesco Cingoli (Seconda Categoria) con 6.

Società che ovviamente hanno interrotto la loro attività. La stessa scelta è presa nelle ultime ore da alcuni club per pura precauzione, visto il momento difficile in merito ai contagi, i contatti diretti di alcuni tesserati con positivi e, quindi, per evitare l’eventuale diffusione del virus dopo le festività natalizie.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X