Quantcast
facebook rss

Gran Galà dello Sport: serata di festa
e amarcord al Teatro Ventidio Basso
(La fotogallery)

ASCOLI - Pieno in ogni ordine di posto il Massimo cittadino. Premi e riconoscimenti che abbracciano 2020 e 2021 dopo il “buco” causato dal covid. Sul palco il meglio delle discipline sportive “made in Cento Torri”. Le esibizioni del “Piceno Pop Chorus” e della Fanfara dei Bersaglieri. La lettera di Valentina Vezzali, il saluto del vescovo Gianpiero Palmieri
...

Gli Oscar 2020-2021 con il sindaco Fioravanti e l’assessore Stallone

 

di Andrea Ferretti

 

(fotoservizio di Gunther Pariboni)

 

Se non avesse fatto il calciatore, poi l’allenatore e infine il politico, in questo caso l’assessore comunale, sarebbe stato un ottimo regista. Nico Stallone, titolare dello sport al Comune di Ascoli, l’ha architettata proprio bene la serata di fine anno, kermesse tornata dopo un anno in stand by causa covid. A caratterizzare per la 17esima volta la fine di un anno e la celebrazione dello sport ascolano è stato infatti il “Gran Galà dello Sport”, alias “Ascoli Sport Awards 2020-2021”.

L’assessore Nico Stallone

Una passerella iniziata proprio dallo stesso Stallone quando era assessore comunale allo sport, portata avanti dal suo successore Massimiliano Brugni (ora alle Politiche sociali) e ripresa in pompa magna. Al Teatro Ventidio Basso non c’è Fiorello, ma in platea e palchi non c’è ugualmente un posto libero. Organizzazione impeccabile. Dalla stesura dei premiati, al copione curato dagli addetti del servizio sport, agli emozionanti e commoventi video firmati “Giando” (Giandomenico Lupi), alla biglietteria, al servizio interno con steward e hostess rigorosi nel controllo di green pass e mascherine, giovani e gradevoli. Serata condotta con oculatezza da Marco Amabili e Antonella Regnicoli, un’altra scelta rivelatasi azzeccata. Tornando a Stallone, solo a lui poteva venire in mente, in apertura di serata, di far alzare tutti in piedi per tributare un applauso allo sport ascolano. C’è riuscito, come riuscita è stata la serata.

Il sindaco Marco Fioravanti

Al suo fianco il sindaco Marco Fioravanti che ha fatto gli onori di casa con saluti e ringraziamenti iniziali prima di sciogliere le campane e dare il via a una lista quasi infinita di riconoscimenti e premi. Mentre diverse persone si gustano l’immancabile aperitivo ai tavoli del bar di fronte al Ventidio, a servire l’aperitivo agli ospiti del Galà ci ha pensato il “Piceno Pop Chorus”, diretto da Giorgia Cordoni, sulle scale d’ingresso del Massimo cittadino. Il secondo aperitivo è invece affidato alla Fanfara dei Bersaglieri di Ascoli che si è esibita prima in platea e poi sul palco quando, tutti in piedi, hanno ascoltato le note dell’inno di Mameli. A precedere i saluti del sindaco due video: gli strepitosi successi italiani alle ultime Olimpiadi e una sintesi dello sport ascolano con gli impianti costruiti ex novo o ammodernati e trasformati.

Stallone e Fioravanti con il vescovo Palmieri

Poi di nuovo saluti con quelli della pluricampionessa di scherma Valentina Vezzali, marchigiana ma soprattutto sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri con delega allo Sport, di cui è stata letta una lettera. E quelli di Giorgia Latini che dello Sport è assessore regionale. In platea, come raramente accade, più premiati che autorità, tra le quali non sono mancati assessori e consiglieri comunali, l’assessore regionale Guido Castelli e il vescovo Gianpiero Palmieri che è salito sul palco per rivolgere un breve saluto. Per lui è una serata importante, che lo aiuta ad immergersi sempre più e sempre prima nella nuova realtà che ha solamente sfiorato da ragazzino.

La stura la dà “Momenti di storia”, ovvero un ricordo di Carlo Vittori, icona dell’atletica mondiale. Dal palco parole e aneddoti affidati a Armando De Vincentis, Pietro Andolfi e Natalino Angelini

Pietro Andolfi, Armando De Vincentis, Natalino Angelini

Quindi i riconoscimenti alla memoria con la sfilata, sul palco, dei familiari di Nazzareno Agostini (dirigente calcio), Roberto Cappelli (calcio e calcio a 5), Riccardo Corradetti (progetto “Diversamente abili” della Polisportiva Borgo Solestà), Nazzareno Cottili (pallavolo), Elio Galanti (presidente Automobil Club Ascoli-Fermo), Edo Fanini (fotoreporter), Bruno Ferretti (giornalista), Osvaldo Orsini (dirigente calcio) e Bruno Squarcia (giornalista).

Riconoscimenti anche allo Sport Paralimpico con la Polisportiva Borgo Solestà che ha sposato il progetto “Facciamo gol alla Disabilità”: flash e applausi per Mirko Cameli, Michael Aniballi, Fabio Allevi, Matteo Falgiani, Alessandro Barelli, Andrea Marinelli, Francesco De Marco, Luca Minio, Cristhian Viggiano, Riccardo Catalucci e Jerome Douzamy.

Fabrizio Pasquali e Battista Faraotti

Quindi è stata la volta degli Oscar. In primis quello di “Mecenate dello Sport” assegnato a Battista Faraotti, number one di Fainplast. Oscar Atleta al discobolo Nazzareno Di Marco. Oscar alla carriera a Francesco Ceci (ciclismo su pista). Oscar dell’anno a Fabrizio Pasquali (pallavolo). Oscar Paralimpico alla “Picena non vedenti Carlo Malloni” (Giovanni Palumbieri il deus ex machina con gli atleti Marco Piergallini, Vito Valleriani, Enrico Castelli, Davide Valacchi, Alex Apostoli). Oscar alla Società al Gruppo Sportivo Automobil Club Ascoli.

A seguire, ecco tutti gli altri riconoscimenti.

Premio alla carriera: Giuliano Torelli (ex calciatore), Giovanni Orsini (dirigente calcio, ex calciatore), Vincenzo Ferretti (ex atleta, tecnico della marcia), Adriano Pistolesi (ex calciatore, istruttore di calcio e calcio sperimentale), Ettore Fioravanti (tecnico calcio), Antonino Silvestri (ex arbitro calcio), Giovanni Ferrari (giudice atletica)

I figli di Bruno Ferretti

Campioni italiani: Atletica Pietro Colonnella e Marco Nardoccci (Asa) – Automobilismo Alessandro Gabrielli (G.S. Automobil Club) – Ginnastica Ritmica Martina Cuscati, Lucrezia Flaiani, Benedetta Bonfini, Angelica Orsini, Miriam Seghetti, Cecilia Bevini, Valentina Bellabarba (Sportlife Club), Nicole Marozzi (Usipiceno) – Takedown Lotta Matteo Santini – Duathlon Alessandra Luzi (Polisportiva Eco Services)

Convocati in maglia azzurra: Pierluigi Iachini (pesca), Daniele Napolitano (ciclismo su pista, Team Ceci Dream Bike), Luca Bolletta e Pierbiagio Carano (Ascoli Calcio settore giovanile), Chiara Poli (Samb Beach Soccer)

Menzioni speciali: Tvrs, Gianni Carosi, Massimo Massetti, Raimondo Cipollini (presidnete Fitarco Marche), Ivo Panichi (presidente Figc Marche e Automobil Club Ascoli-Fermo), Enzo Lori (Cotuge)

Antonella Regnicoli, Stallone e Fioravanti

Medagliati ai Campionati italiani: Atletica Simone Comini (Asa, giavellotto), Ilenia Angelini (Asa, velocità), Laura Giannelli (Asa, salto in alto) – Automobilismo David Cannella, Andrea e Adriano Vellei, Giovanni Cuccioloni, Amedeo Pancotti, Angelo Gandini, Walter Di Luigi, Alfredo Scarafoni, Giovannino Piccini, Emidio Luzi, Marco Di Ferdinando, Giovanni Aloisi tutti del G.S. Aci Ascoli – Takedown Lotta Bogdan Petris, Giorgia Caggiano, Lucrezia Ottalevi, Guido e Riccardo Di Giosia – Ginnastica ritmica Annalaura Cecchini (Sportlife Club) e Alessia Colati (Usipiceno) – Albatros Nuoto Silvia Santori – Olympia Boxe Eros Seghetti

Master: Ciclismo Dario Zampieri (Team Ceci Dream Bike) – Podismo Sara Carducci (Avis Ascoli Marathon) – Atletica Simona Ruggieri (Asa) e Fabiana Fares (Sport&Vita)

Anniversario fondazione Società: 75° anno Sci Club Ascoli, 50° anno Orsini Calcio, 35° anno Associazione Sportiva Confindustria, 30° anno Kick Boxing Ascoli e Polisportiva Borgo Solestà

Società vincitrici di campionati/titoli e medagliate ai Campionati italiani

Campionati nazionali: Takedown Lotta Ascoli – Medagliati nazionali: Sportlife Club Ascoli (ginnastica ritmica) –

Campionati regionali: Atletico Ascoli (calcio), Circolo Tennis Piceno (padel)

Tecnici di atleti vincitori di titoli e campionati e arbitri promossi: Davide Ceci (ciclismo, Team Ceci Dream Bike), Simone Oresti (Orsini Calcio), Maurizio Celani (Centro Ippico Piceno); Yulia Schumeykina, Rosanna Viola, Bianca Nardinocchi, Laura Angelini, Lavinia Muccini, Katiuscia Balducci (ginnastica ritmica, Sportlife Club), Barbara Muziani, Sara Mignini (ginnastica ritmica, Uispiceno); Gregorio Maria Galieni, Samira Curia, Silvio Paoloni (arbitri calcio sezione Aia Ascoli)

Riconoscimenti: G.S. Aci Ascoli (Mille Miglia), Avis Ascoli Marathon (Ascoli XTreme Trail), Picchio Running (Mezza Maratona di Ascoli), Arcarius Helvinium (finale campionato italiano tiro con l’arco storico e tradizionale), Team Ceci Dream Bike-Piceno Cycling Team (International Piceno Sprint Cup e Gran Prix Città di Ascoli), Street Boulder Italia (Street Boulder Ascoli), Crossfit Ascoli (Picenum Throwdown), Kick Boxing Ascoli (I Piceni), Centro Marcia Solestà (Gran Premio Sant’Emidio), Progetto Ciclismo Piceno (XC San Marco), Pallavolo Ascoli 1986 (gestione impianti sportivo)

Il sindaco tra i conduttori della serata Antonella Regnicoli e Marco Amabili

Riconoscimenti per organizzazione di progetti: Officina dello Sport (progetto “Ascoli città sana in movimento”), Sganasso (“Ascoli Trail Area”), Unione Sportiva Acli (camminate culturali e difesa della donna)

Campioni regionali e Menzioni: Centro Ippico Piceno (Maicol Stipa, Rebecca Mestichelli, Simone Claudio Panichi, Lucrezia Capriotti), Sport&Vita (Consuelo Marozzi, Daniele Marcelli), Ginnastica artistica (Susanna Tarli), Roller Green pattinaggio freestyle (Giulio Latini), Sportlife Club ginnastica ritmica (Giulia Spurio), Asa atletica (Valerio De Angelis, Gregorio Acciaccaferri, Leonardo Ferretti, Allegra e Aria Albertini, Orges Hazisllari, Mattia De Angelis, Laura Giannelli, Davide Coccia, Ronaldo Mancinelli), Sci Club Duemila (Lorenzo Panichi, Camilla Di Matteo), Sci Club Ascoli (Diego e Benedetta Canala, Nike Giuliani), Usipiceno ginnastica ritmica (Alice Tiburtini, Beatrice Galiè, Chiara e Martina Nardini, Elena Colati, Alice De Santis), Tina Dance scuola di danza (Lorenzo Capecci, Laura Alfonsi)

Nel frattempo che riprendiamo fiato, arrivederci all’edizione 2022.

 

LA FOTOGALLERY

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X