Quantcast
facebook rss

Espulso per 10 anni
dopo la condanna per rapina:
rientra e finisce in manette

UN ALBANESE di 31 anni era stato arrestato nel 2012. Poi il processo e la decisione di convertire nell'espulsione dall'Italia quello che gli rimaneva da scontare. Oggi la convalida, poi è tornato libero
...
mirela-mulaj

L’avvocato Mirela Mulaj

 

Rientra in Italia, nonostante l’espulsione della durata di 10 anni: arrestato un albanese di 31 anni. L’uomo nel 2012 era finito in manette per una rapina compiuta a Monte San Giusto (Macerata).

In seguito c’era stata una condanna che l’uomo stava scontando. Quando mancava circa un mese al termine della pena nel febbraio 2017 chiese di convertire la detenzione con l’espulsione dall’Italia. In base a ciò, non poteva rientrare nel nostro Paese per dieci anni.

Ieri, invece, i Carabinieri lo hanno fermato a Potenza Picena (Macerata) e arrestato per essere rientrato in Italia prima del dovuto.

carabinieri-cc-archivio-arkiv-civitanova-FDM-7-325x217Oggi, martedì 18 gennaio, si è svolta l’udienza di convalida davanti al giudice Daniela Bellesi del Tribunale di Macerata. L’uomo, assistito dall’avvocato Mirela Mulaj, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Il giudice ha deciso di non applicare nessuna misura cautelare e Daci è tornato libero. Il pm aveva chiesto i domiciliari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X