Quantcast
facebook rss

I Carabinieri lo beccarono al lavoro
senza green pass: medico
sospeso dall’Area Vasta 5

CORONAVIRUS - E' di oggi la determina del direttore Esposito. Il professionista era stato allontanato dal lavoro il 20 dicembre. Nel frattempo era partita la verifica da parte dell'Ordine dei Medici, accertando la sua non osservanza dell'obbligo vaccinale 
...

L’ospedale “Mazzoni” di Ascoli

 

Un altro operatore sanitario sospeso oggi dall’Area Vasta 5 per aver adempiuto all’obbligo vaccinale.

In questo caso si tratta di un medico dell’ospedale “Mazzoni” di Ascoli, “beccato” senza green pass lo scorso 20 dicembre. La mancata esibizione del certificato verde, che doveva attestare la regolarità vaccinale oppure di aver eseguito il tampone nelle 48 ore precedenti, aveva comportato, da parte del responsabile del reparto, la richiesta di intervento dei Carabinieri della Compagnia di Ascoli.

Una volta accertata la sussistenza del fatto, i militari avevano redatto un verbale, mentre il professionista veniva immediatamente allontanato dal lavoro. Ma per il medico, come per tutto il personale sanitario, non c’è solo l’obbligo di esibire il green pass: c’è anche quello di sottoporsi alla vaccinazione. Pertanto, nei confronti del dottore, è partita anche la verifica da parte dell‘Ordine dei Medici.

In effetti, l’Ordine ha confermato che il dottore in questione non è in regola con l’obbligo vaccinale ed ha informato, dell’esito dell’accertamento, l’Area Vasta 5 che oggi, 25 gennaio, con determina del direttore Massimo Esposito, lo ha sospeso senza stipendio.

«La sospensione – si legge nella determina – avrà efficacia fino all’accertamento della avvenuta “comunicazione da parte dell’interessato all’Ordine territoriale competente e, per il personale che abbia un rapporto di lavoro dipendente, anche al datore di lavoro, del completamento del ciclo vaccinale primario e, per i professionisti che hanno completato il ciclo vaccinale primario, della somministrazione della dose di richiamo e comunque non oltre il termine di sei mesi a decorrere dal 15 dicembre 2021”».

m.n.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X