Quantcast
facebook rss

Le “buone pratiche” s’imparano a scuola:
nel Piceno coinvolte 165 classi

ASCOLI - Il programma “Guadagnare Salute con le Life Skills”, attivo nelle scuole nelle Marche dal 2013, è stato selezionato a livello europeo. La dottoressa Maria Grazia Mercatili, responsabile del Servizio Promozione Educazione Alla Salute (Peas) dell'Area Vasta 5, spiega di cosa si tratta e chi ha collaborato per realizzare i manuali utilizzati in tutte le Marche
...

 

 

Tra le dieci migliori “buone pratiche” nel campo della “Promozione della salute e prevenzione delle malattie croniche non trasmissibili” nell’anno 2021, la Commissione Europea ha selezionato, tra le 43 pratiche presentate tramite in bando, il programma “Guadagnare Salute con le Life Skills”, attivo nelle scuole nelle Marche già dall’anno scolastico 2013-2014, e rispondente a precisi criteri di valutazione e selezione definiti da una commissione di esperti.
“Guadagnare Salute con le Life Skills” è un programma finalizzato a sviluppare e potenziare le abilità emotive, relazionali e cognitive (life skills) degli alunni dai 3 ai 19 anni, attraverso attività svolte in classe da docenti appositamente formati sulla Life Skills Education e su appositi manuali redatti dall’Area Vasta 5.
«Le life skillsspiega la dottoressa Maria Grazia Mercatili, responsabile del Servizio Promozione Educazione Alla Salute (Peas) dell’Area Vasta 5 sono abilità di vita che consentono alle persone di rapportarsi con fiducia a se stessi, mettersi in relazione con gli altri ed affrontare efficacemente le difficoltà della vita quotidiana. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ne ha individuato dieci che ritiene essere alla base del benessere individuale e relazionale di tutti gli individui ed il nostro programma si basa proprio su queste dieci abilità: Gestione delle emozioni, Consapevolezza di sé, Gestione dello stress, Comunicazione efficace, Relazioni efficaci, Empatia, Pensiero critico, Pensiero creativo, Problem solving e Decision Making».

Nelle Marche, dal 2013 ad oggi, sono stati coinvolti più di 41.000 alunni delle scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie e più di 2.800 insegnanti (grazie alla collaborazione con l’Agenzia Regionale Sanitaria- Regione Marche e con l’Ufficio Scolastico Regionale), formati e seguiti da un gruppo regionale di esperti delle cinque Aree Vaste dell’Asur Marche.

Il gruppo di lavoro, che fa capo alla dottoressa Giulia Del Vais (psicologa dell’Unità Operativa picena, curatrice dei manuali e referente delle azioni rivolte alle scuole), ha realizzato sei volumi per i docenti e tre per i genitori, dove si affrontano non solo temi di Life Skills Education ma anche quello dei corretti stili di vita, grazie anche al supporto del dottor Daniele Luciani (psicologo del Peas), dell’assistente sanitaria Anna Graziella Agatiello e degli psicologi della Lega Italiana Lotta contro i Tumori- Lilt- della sede di Ascoli.

«Guadagnare Salute con le life skills” – continua la dottoressa Mercatili – è un programma che coinvolge attivamente anche i genitori degli alunni attraverso attività di potenziamento delle life skills in famiglia, grazie alla collaborazione degli stessi docenti che svolgono il programma in classe».
La Lega Italiana Lotta contri i Tumori, con cui l’Area Vasta 5 ha da tempo un protocollo formalizzato per la condivisione di iniziative di promozione della salute nelle scuole, ha dato al programma un contributo di rilievo, sia nella realizzazione dei materiali formativi che nell’effettuazione degli interventi nelle scuole.

Il dottor Raffaele Trivisonne, presidente della sezione Lilt di Ascoli, sottolinea l’importanza di sostenere azioni di promozione della salute nelle scuole già a partire dai primi anni della scuola dell’Infanzia ed ha consentito che l’iniziativa regionale si avvalesse del prezioso contribuito di psicologi delle stessa Lilt, in particolare delle dottoresse Barbara Sbrolla e Maria Flavia Silvaggio.
Il programma, riconosciuto come obiettivo regionale all’interno del Piano Regionale di Prevenzione e implementato in tutto il territorio dell’Asur Marche dall’anno scolastico 2017.2018, è particolarmente importante non solo perché promuove lo sviluppo delle life skills ma anche perché, attraverso di esse, mira a prevenire i fattori di rischio per le principali malattie croniche non trasmissibili legati all’alcol, al fumo, alla scorretta alimentazione e all’inattività fisica.

La sfida al contrasto delle malattie croniche e dei relativi fattori di rischio, infatti, ha bisogno di un approccio che segua tutto l’arco della vita e per questo è fondamentale sviluppare azioni specifiche fin dall’infanzia, in continuità tra un ordine di scuola e l’altro, di cui “Guadagnare Salute con le life skills” è un esempio.
Anche per l’anno scolastico in corso, “Guadagnare Salute con le life skills” è stato proposto nelle scuole di tutta la regione Marche.

«In quasi tutte le scuole dell’Area Vasta 5 – aggiunge la dottoressa Mercatili – possiamo contare sulla preziosa collaborazione di numerosi docenti tutor con esperienza quasi decennale nel nostro programma, che contribuiscono a formare i nuovi docenti e a supportarli nelle attività di potenziamento delle life skills che propongono ai loro alunni”. Nell’Area Vasta 5, in questo anno scolastico, 199 docenti di scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di I e II grado stanno lavorando in 165 classi per sviluppare e rafforzare le abilità emotive, sociali e cognitive dei loro alunni che, finalmente, sono state riconosciute come prioritarie anche dal nostro Governo. E’ notizia dei giorni scorsi, infatti che il Senato ha approvato in maniera pressoché unanime la proposta di legge che introduce l’insegnamento della Life Skills Education nelle scuole di ogni ordine e grado a partire dal prossimo anno».
E sono: Isc Ascoli centro- D’Azeglio, Isc Borgo Solestà- Cantalamessa, Isc Don Giussani- Monticelli, Isc Luciani – Santi Filippo e Giacomo, Is Preziosissimo Sangue, Isc del Tronto e Valfluvione, Isc Interprovinciale dei Sibillini, Isc Montalto- Rotella, Isc Folignano- Maltignano, Isc Castel di Lama 1, Isc Falcone e Borsellino, Isc Spinetoli- Acquaviva Picena, Ic Monteprandone, Isc sud San Benedetto del Tronto, Isc Centro San Benedetto del Tronto, Isc Nord San Benedetto del Tronto, Isc Leopardi (Grottammare), Liceo Stabili-Trebbianie e Iss Celso Ulpiani di Ascoli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X