Quantcast
facebook rss

Rapina a mano armata in A14,
nel mirino il bar dell’area di servizio Piceno Est

L'ASSALTO è avvenuto ieri notte intorno alle 23,30. Nel mirino il bar dell'area di servizio autostradale. Caccia a un bandito solitario armato di coltello. Sul posto gli agenti della Polizia stradale della sottosezione A14 di Porto San Giorgio guidati dal comandante Testa
...

(foto di repertorio)

di Giorgio Fedeli

Ha fatto irruzione nell’area di servizio Piceno Est e, armato di coltello, si è fatto consegnare i soldi in cassa per poi scappare a gambe levate. Questa notte, intorno alle 23,30, un bandito, almeno stando alle prime informazioni trapelate, con cappuccio in testa e volto travisato da una mascherina, ha fatto irruzione nel bar dell’area di servizio Piceno est, territorio di Campofilone.

Una volta entrato nel pubblico esercizio dell’area di servizio autostradale, il bandito ha puntato direttamente alla cassa. Lì, sotto la minaccia di un coltello, si è fatto consegnare il denaro dall’unico operatore presente, è poi è scappato.

Sul posto, con il malvivente in fuga con un bottino di circa 400 euro, sono subito arrivati gli agenti della Polizia stradale, della sottosezione autostradale di Porto San Giorgio, con in testa il comandante Roberto Testa, che hanno avviato sia le indagini che le ricerche del malvivente. Con la Stradale anche i colleghi della Scientifica della Questura di Fermo per raccogliere ogni elemento o dettaglio utile alle indagini. In mano alla Polizia anche i filmati della videosorveglianza. Con l’autostrada chiusa alla circolazione, di notte, per lavori non si esclude che il criminale possa essere entrato a piedi, scavalcando la recinzione, per poi tornare sui suoi passi nella fuga. Tutti elementi, si diceva, su cui sono chiamati a far luce gli agenti della Stradale.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X