Quantcast
facebook rss

Ricostruzione: architetti e geometri, summit per difendersi dalle “accuse”

ASCOLI - Decisa presa di posizione dopo le comunicazioni, apparse sul sito Commissariale, in cui vengono messi in dubbio impegno e competenze dei tecnici che operano sul territorio, ai quali vengono addebitati i ritardi
...

 

Nella sede dell’ordine degli Architetti pianificatori paesaggisti conservatori della provincia di Ascoli si è tenuta una riunione che ha visto la partecipazione dei rappresentanti degli Ordini degli Architetti e degli Ingegneri e del Collegio provinciale dei Geometri impegnati nella ricostruzione post-sisma.

 

Incontro quanto mai indispensabile per la forte preoccupazione di committenti, professionisti e imprenditori dopo le comunicazioni, apparse sul sito Commissariale, in cui vengono messi in dubbio impegno e competenze dei tecnici che operano sul territorio, ai quali viene di fatto addebitato ogni genere di responsabilità sui ritardi della ricostruzione, minando in questo modo il rapporto di fiducia esistente tra la popolazione e i professionisti.

 

«I tecnici impegnati nella ricostruzione – scrivono in una nota – hanno sempre dimostrato di possedere le conoscenze e le capacità, professionali ed umane, per portarne a termine l’attuazione. E questo nonostante la ridondanza, spesso gratuita, della macchina burocratica. Gli Ordini non sono disponibili ad accettare ulteriori denigrazioni e nessuna limitazione al diritto al lavoro dei professionisti. Si rifiuta ogni indebito tentativo di alimentare contrapposizioni e situazioni di tensione con la cittadinanza – concludono – per cui è urgente e necessario fissare un incontro pubblico tra tecnici, Commissario e Amministrazioni locali».




© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X