Quantcast
facebook rss

«Cultura e artigianato per valorizzare insieme il Piceno» (Il video)

ASCOLI - Sono le parole del sindaco Marco Fioravanti, a margine della presentazione del progetto di partecipazione di 8 aziende marchigiane associate Cna all’Expo di Dubai. Il primo cittadino sottolinea la necessità di un lavoro di squadra per la promozione del territorio. In programma un’iniziativa in cui ognuno dei 33 comuni potrà mettere in mostra le tipicità locali, con le audizioni “culturali” del 3 marzo sullo sfondo
...

 

di Federico Ameli

 

Ascoli e il Piceno insieme per il bene di tutto il territorio, dal mare alle aree interne. La strada intrapresa dall’Arengo da qualche mese a questa parte è piuttosto chiara: coinvolgere tutti i 33 Comuni della provincia per portare avanti un progetto comune, che a partire dalla candidatura delle cento torri a capitale italiana della cultura 2024 possa contribuire alla crescita dell’afflusso turistico e dell’attrattività di tutto il Piceno.

Marco Fioravanti

«Grazie alla disponibilità dei sindaci – dichiara il sindaco Marco Fioravanti a margine della presentazione del progetto di partecipazione di 8 aziende marchigiane associate Cna all’Expo di Dubaiabbiamo messo in rete tutti i comuni della provincia per la candidatura di Ascoli a capitale italiana della cultura, un percorso nel quale anche la Cna ha un ruolo centrale, con due aziende del territorio che prenderanno parte all’Expo di Dubai per il settore moda.

Siamo di fronte a una grande opportunità. Comunicando nel mondo il brand piceno a livello individuale finiamo per avere inevitabilmente uno spazio molto ridotto; invece, coprendo più settori e condividendo un progetto comune, riusciremo ad avere più potere di vendita e di esportazione.

In un periodo in cui, difficoltà e aumenti a parte, le aziende marchigiane sono molto propositive – prosegue il sindaco – abbiamo una grande occasione per far conoscere un territorio che punta con convinzione sull’artigianato, con la possibilità di dare spazio a prodotti di qualità e autentici.

Più sei esclusivo e più aumenti il bacino di utenza: è per questo che abbiamo deciso di puntare, ad esempio, sul parco avventura di Colle San Marco. In questi ultimi due anni come Comune abbiamo cercato di metterci a disposizione delle imprese. Vogliamo continuare a farlo, promuovendo con una voce unica le bellezze e le potenzialità di un intero territorio».

Con l’appuntamento di giovedì 3 marzo – giorno in cui l’Arengo dovrà esporre le caratteristiche del dossier di candidatura dinanzi alla commissione appositamente nominata – ormai dietro l’angolo e la necessità di un ultimo sprint in vista del traguardo finale, il Comune sta mettendo a punto con la Camera di Commercio e i sindaci della provincia un’iniziativa che consentirà alle singole realtà locali di mettersi in mostra e promuovere le bellezze del territorio.

«Stiamo lavorando per rafforzare la rete dei comuni del Piceno attraverso la candidatura di Ascoli a capitale italiana della cultura 2024 – conferma Fioravanti – In attesa dell’audizione del 3 marzo stiamo organizzando un evento che coinvolgerà tutti i comuni del territorio per proporre il rilancio del Piceno attraverso la cultura.

Si tratterà di una manifestazione in piazza con 33 stand, uno per ogni Comune, che per l’occasione porteranno con sé una ricchezza artigianale ed enogastronomica tipica del territorio. L’obiettivo è aumentare l’afflusso turistico e il numero di presenze nel Piceno, rilanciando così le aree interne».

Expo Dubai, gli 8 ambasciatori sotto il segno di Cna: la valigia in mano e, nella mente, tante aspettative per il futuro


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X