Quantcast
facebook rss

Scuola “Speranza”, il giorno del ritorno a casa (Le foto)

GROTTAMMARE - Inaugurati i locali del sottotetto con cinque nuove classi. In settimana la gara per i lavori ai solai dell’ala est. Taglio del nastro del sindaco Enrico Piergallini
...

 

E’ iniziata una nuova era per la scuola “Giuseppe Speranza” di Grottammare. Cinque classi,  dislocate causa covid in strutture alternative (quattro nella Ludoteca, una nell’ex cinema Sibilla) sono rientrate nello storico edificio dove, dopo importanti lavori come la sostituzione del tetto in cemento armato con una copertura in legno e interventi di miglioramento funzionale, è stato possibile destinare alla didattica il piano sottotetto. Sono stati ricavati anche una sala polivalente che verrà adibita a palestra e locali di servizio

Taglio del nastro affidato al sindaco Enrico Piergallini, mentre la stessa Amministrazione comunale fa sapere che in settimana partirà la gara d’appalto per il consolidamento dei solai dell’ala est. L’opera è inserita in un progetto finalizzato al miglioramento della sicurezza sismica del valore di un milione 150mila euro.

I lavori, su progetto dell’ingegner Alessandro Vittorini Orgeas, iniziarono nel 2017 dopo il finanziamento di un milione di euro da parte del Ministero dell’Istruzione. La sostituzione del tetto si è conclusa nel 2020, poi sono seguite lavorazioni di finitura tra il 2021 e il 2022 (progetto degli impianti dell’ingegner Giuseppe Puglia).

La scuola “Giuseppe Speranza” fu una delle prime opere nel Piceno del grande architetto e ingegnere Vincenzo Pilotti. La costruzione ebbe inizio nel 1911, mentre dal 2007 è un bene tutelato dopo che il Ministero per i beni e le attività culturali ha decretato lo stato di interesse storico-architettonico.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X