Quantcast
facebook rss

Tragedia sulla A14: auto tampona tir all’inizio di un cantiere, muore la 41enne Pamela Paolini

SAN BENEDETTO - E' accaduto questa mattina sulla carreggiata sud dell'autostrada, tra Grottammare San Benedetto. Purtroppo inutile l'arrivo dell'eliambulanza che è rientrata alla base senza ferito a bordo. La giovane mamma viveva a Ripatransone con il marito e tre figli, lavorava al "Conad" di Monsampolo del Tronto. Sul posto anche il 118, pattuglie della Polizia Autostradale di Porto San Giorgio e i Vigili del fuoco. Traffico in tilt, anche sulla Statale Adriatica
...

Il luogo dello schianto e, in alto, Pamela Paolini

 

di Andrea Ferretti

 

Tragico incidente sull’autostrada A14 dove sono rimasti coinvolti un’auto e un autoarticolato. In seguito al terribile impatto è morta Pamela Paolini, 41 anni, la donna che si trovava alla guida dell’automobile. Nata a San Benedetto, viveva in Contrada Petrella, lungo la Valtesino nel territorio comunale di Ripatransone. Era sposata e lascia tre figli. Lavorava al “Conad” di Monsampolo del Tronto.

 

Lo schianto è avvenuto questa mattina, mercoledì 13 aprile, pochi minuti prima delle 8,30, sull’autostrada, tra Grottammare e San Benedetto, in direzione sud al km 304.

 

Da una prima ricostruzione sembra che si sia trattato di un violento tamponamento (l’auto contro il camion) in prossimità di un cantiere. Uno schianto pauroso in seguito al quale Pamela Paolini è deceduta a causa dei gravissimi traumi riportati. Inutili si sono rivelati i soccorsi, così come l’arrivo dell’eliambulanza che è poi rientrata alla base purtroppo senza ferito a bordo.

 

I Vigili del fuoco hanno estratto la donna dall’abitacolo dell’auto, distrutta dopo il violento impatto, ma il medico che era arrivato con l’ambulanza purtroppo ha solo potuto constatarne il decesso.

 

La carreggiata sud non è stata chiusa al traffico che è rimasto comunque molto rallentato per tutta la mattinata (transito su una sola corsia) in attesa che venissero completati i soccorsi alle persone rimaste ferite e che gli automezzi del soccorso stradale provvedessero a rimuovere i due mezzi incidentati e quindi a ripristinare le condizioni di sicurezza liberando il tratto dai detriti e da parti della carrozzeria della vettura.

 

Inevitabili le code che si sono formate, almeno di 5 chilometri. Il consiglio in mattinata è stato di lasciare la A14 uscendo a Pedaso, per poi rientrare al casello di San Benedetto. Anche in questo caso, è stato inevitabile il caos che si è creato lungo quel tratto sulla Statale Adriatica.

 

A proposito del cantiere “Autostrade per l’Italia” ha fatto sapere che era “correttamente installato e segnalato”. Sul luogo dell’incidente sono intervenute diverse pattuglie della Polizia Autostradale di Porto San Giorgio per i rilievi e per regolare il traffico e anche i Vigili del fuoco del Distaccamento di San Benedetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X