Quantcast
facebook rss

Giovani aggrediti e rapinati sul lungomare: arrestati due ventenni

OPERAZIONE congiunta di Carabinieri e Polizia di Ascoli che sono risaliti ai presunti autori dei gravi episodi accaduti a San Benedetto la scorsa estate. Di origini magrebine, entrambi vivono da anni nel Piceno. Il gip, che ha intanto disposto per loro l'obbligo notturno di permanenza in casa, li ascolterà nei prossimi giorni
...

 

 

Questa mattina, venerdì 15 aprile, i Carabinieri del Comando provinciale di Ascoli e poliziotti della Questura hanno arrestato due ventenni di origine magrebina eseguendo ordinanze di applicazione di misure cautelari.

 

I due, da tempo residenti in provincia, sono gravemente indiziati di aver commesso due rapine la scorsa estate (luglio e settembre) ai danni di giovani turisti sul lungomare di San Benedetto.

 

Nel primo episodio (luglio) sul lungomare tre giovani accerchiarono un giovane turista romano per poi aggredirlo a calci e pugni per sottrargli un telefono cellulare. Non solo, ma con un coltello lo ferirono a un braccio. Nel secondo episodio (settembre) vennero avvicinati dei minorenni. Dopo aver cinto il collo a uno di loro per non farlo scappare, i ragazzi furono costretti a consegnare portafogli e telefoni cellulari.

 

Gli investigatori, grazie anche a uno scambio di informazioni, filmati e foto, confrontandosi su diverse metodologie investigative e coordinati dalla Procura della Repubblica di Ascoli, hanno raccolto prove che hanno portato all’emissione da parte del giudice per le indagini preliminari dei provvedimenti cautelari, ovvero obbligo notturno di permanenza in casa nella fascia oraria notturna.

 

I due arrestati nei prossimi giorni verranno interrogati dal gip, e potranno fornire la loro versione.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X