Quantcast
facebook rss

“The Greatest Showman”, quando l’unione fa la forza: doppia serata al Ventidio

ASCOLI - Venerdì 29 e sabato 30 aprile va in scena l'ultima fatica di "Fly Communications" con la grande novità del coinvolgimento di altre tre grandi realtà ascolane dello spettacolo, che danno all'evento un respiro anche internazionale: Compagnia dei Folli, Piceno Pop Chorus, Lab22. Il protagonista è l'attore Luca Marzo
...

Seduti, da sinistra: Luca Marzo, Giorgia Cordoni, Christian Mosca, Francesca Aquilone, Donatella Ferretti, Lara Ciaffardoni

 

di Andrea Ferretti

 

Tutti per uno, uno per tutti. Quando l’unione fa la forza. Ecco allora che sul palco del Teatro Ventidio Basso di Ascoli si ritrovano quattro consolidate realtà, all’inizio cittadine ma ormai di caratura nazionale e perfino internazionale, per dar vita ad un musical destinato a lasciare il segno.

 

Venerdì 29 e sabato 30 aprile – due serate con inizio alle ore 21 – va in scena “The Greatest Showman”, ultima fatica di Fly Communications che vedrà protagonisti non solo la Compagnia che fa capo a Christian  Mosca, ma anche altre tre realtà ascolane da anni si stanno facendo conoscere ben oltre i confini cittadini: la Compagnia dei Folli, il Piceno Pop Chorus, la scuola di danza “Lab22”.

 

Una doppia serata che si può leggere anche come voglia di ripartire e mettersi alle spalle tutte le paure e le incertezze causate dalla pandemia, come sottolinea Francesca Aquilone di Fly Communications. «E’ uno spettacolo generazionale, perchè sul palco ci sono persone di ogni età, dalla piccola Barbara di 7 anni a diversi over 60».

 

«Nel nostro Ventidio Basso abbiamo sempre cercato di dare continuitàdice Donatella Ferretti, assessore comunale alla cultura, intervenuta a questa presentazione ospitata nel foyer del teatroed ora più che mai siamo felici di questa fruizione libera e piena. La bellezza e l’importanza di una cosa si moltiplica nella durata, ed è questo il merito di Fly Communications che ha anche avuto la capacità di coinvolgere altre realtà del territorio. Sono situazioni che permettono di formarsi e crescere, e Christian Mosca si conferma ambasciatore dell’ascolanità e del talento».

 

Mosca, che ricorda come il mondo Fly si muova nelle sedi di Ascoli, San Benedetto, Assisi e Milano (nel capoluogo lombardo a settembre entra in funzione anche una seconda sede), sottolinea come anche stavolta si tratti di «un musical portato avanti con coraggio, senza paura, ma sempre appesi ad un filo (il riferimento è al covid, ndr) con il coinvolgimento di altre tre grandi realtà che, incastonate tra loro, danno allo spettacolo respiro nazionale e internazionale. Si possono fare cose insieme senza che nessuno rubi niente all’altro, e questo è il nostro caso. Nello spettacolo ci sono diversi pezzi musicali corali, ma la parte del leone è quella del protagonista Luca Marzo. Ringrazio tutti gli addetti del Comune che lavorano al teatro, perchè stavolta si tratta di un allestimento davvero imponente che ha richiesto grande sacrificio».

 

Alla presentazione di “The Greatest Showman”, di cui molti ricordano la fortunata versione cinematografica del 2017, ci sono anche Lara Ciaffardoni della “Compagnia dei Folli” e Giorgia Cordoni del “Piceno Pop Chorus”. Al loro fianco non poteva non esserci il protagonista, l’attore Luca Marzo, nato ad Acquaviva Picena, che vive a Castorano e da anni collabora con Fly. Dulcis in fundo – assente perchè in viaggio verso Ascoli – il coreografo e direttore artistico Brian Bullard che da nove anni lega il proprio nome alla Fly. Brian Bullard ha firmato spettacoli di successo in tutto il mondo, e per anni il binomio con Garrison Rochelle (Brian & Garrison) ha contribuito a rendere famosi numerosi show targati Mediaset.

 

Ultimi ritocchi e ore di intenso lavoro dunque al Ventidio, in attesa di questa doppia serata che accoglierà Fly Communications al completo, gli ottanta elementi del “Piceno Pop Chorus”, gli acrobati della “Compagnia dei Folli”, il meglio della scuola di danza “Lab22” di Chiara Gricinella. Tanta gente dietro alle quinte e, si spera, tutto esaurito anche in platea e sui palchi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X