Quantcast
facebook rss

Parcheggi per disabili, al “Madonna del Soccorso” previsto l’aumento

SAN BENEDETTO - Il direttore Esposito: «Siamo stati contattati dal Comune di San Benedetto, a breve inseriremo nuovi stalli dedicati mettendo in atto quanto previsto dalle normative vigenti»
...

Il “Madonna del Soccorso” di San Benedetto

 

di Giuseppe Di Marco

 

Gli stalli auto riservati ai portatori di handicap, al parcheggio dell’ospedale Madonna del Soccorso, passeranno da 6 a 10 e la direzione di Area Vasta 5 assicurerà un servizio continuato di cassa per consentire ai disabili di non pagare il posteggio all’uscita.

 

Massimo Esposito

E’ quanto ha deciso di fare il direttore Massimo Esposito, a seguito di una telefonata da parte del sindaco Antonio Spazzafumo e dell’assessore al sociale Andrea Sanguigni, con la quale i due amministratori pubblici hanno chiesto al vertice di Area Vasta di aumentare gli stalli per portatori di handicap e di consentire a quest’ultimi di parcheggiare gratuitamente anche nel caso in cui non trovino posti liberi fra quelli espressamente riservati.

 

Va ricordato, infatti, che dall’1 gennaio 2022 è entrata in vigore la legge 156/2021, secondo la quale è obbligatorio «prevedere la gratuità della sosta dei veicoli adibiti al servizio di persone con limitata o impedita capacità motoria muniti di contrassegno speciale, nelle aree di sosta o di parcheggio a pagamento, qualora risultino già occupati o indisponibili gli stalli a loro riservati».

 

Il sindaco Spazzafumo

Il problema è stato a più riprese evidenziato in seno alla Consulta Comunale per la Disabilità, che ha fatto notare come l’orario di presidio in cassa non sia adeguato alle esigenze dei portatori di handicap: infatti la cassa, di sabato, è aperta solo dalle ore 8 alle 13, mentre di domenica solo per emergenze. Nel weekend, quindi, se un disabile si reca in ospedale, è spesso costretto a pagare, dovendo passare per forza attraverso la cassa automatica.

 

L’assessore Sanguigni

«Entro breve inseriremo nuovi stalli dedicati, mettendo in atto quanto previsto dalle normative vigenti – commenta Esposito – provvederemo all’ampliamento degli spazi disponibili e alla rimodulazione della viabilità interna al parcheggio, con nuovi percorsi. Per tutto ciò, sarà necessaria una modifica della convenzione che abbiamo stipulato con la società di gestione del parcheggio – la So.Ca.Bi. srl, nda – che attueremo nei prossimi giorni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X