Quantcast
facebook rss

Rsu di Area Vasta 5, la Cisl risponde al Nursind: «Dichiarazioni che sconcertano»

ASCOLI - Pronta e secca la replica di Giorgio Cipollini alla nota polemica di Mauro Pelosi che ha parlato di «cartello che si è accaparrato coordinamento e segreteria»
...

Gli ospedali “Mazzoni” di Ascoli e “Madonna del Soccorso” di San Benedetto

 

«Sconcerta il comunicato del Nursind relativo all’esclusione dei suoi rappresentanti (6 su 30 delegati) dalla segreteria della Rsu dell’Area Vasta 5. L’accusa ad altre organizzazioni sindacali di aver posto in essere un “cartello” per emarginarlo risulta, infatti, a dir poco provocatoria per due ordini di ragioni».

 

Giorgio Cipollini

Comincia così la replica del sindacato Cisl funzione pubblica che, con Giorgio Cipollini, prosegue: «La prima: nel momento in cui, nel recente passato, il Nursind, congiuntamente ad altre organizzazioni sindacali, organizzò la propria maggioranza, escludendo totalmente la Cisl, che aveva conseguito ben 13 seggi sui 27 disponibili, nessuno lo accusò di aver organizzato “cartelli” né di aver escluso l’organizzazione sindacale più rappresentativa, che aveva ottenuto, da sola, quasi la maggioranza assoluta mentre oggi, il Nursind, platealmente, lamenta la sua emarginazione pur con soli 6 seggi. La seconda: l’esclusione dei rappresentanti del Nursind dalla segreteria della Rsu deriva, in particolare, dalla circostanza che, detto sindacato autonomo, non firmatario del contratto collettivo nazionale, non ha mai perseguito una politica unitaria con le altre organizzazioni sindacali nell’affrontare e risolvere i problemi dei lavoratori; vedasi, da ultimo, i comportamenti assunti da detto sindacato dopo la riunione tenutasi lo scorso 5 maggio nella Rsa di Ripatransone per affrontare le gravi problematiche di quella struttura.

 

Mauro Pelosi

Il Nursind – prosegue la Cisl – ha sempre adottato una politica solitaria, basata unicamente sulla propaganda, utilizzando la stampa locale solo per la propria visibilità, rifuggendo ogni iniziativa strategica con le altre OO.SS. finalizzata a risolvere realmente i problemi dei dipendenti. Grottesca, poi, appare la pretesa di detto sindacato autonomo, non sottoscrittore del contratto collettivo nazionale, di rivendicare, sempre tramite la propaganda, l’applicazione di istituti del CCNL che lo stesso Nursind non ha sottoscritto. Per tali ragioni, nel momento in cui è stata eletta la segreteria della Rsu, che è l’organismo operativo ed esecutivo della compagine sindacale interna dell’Area Vasta 5, una larghissima maggioranza, ha ritenuto non conciliabile la presenza di esponenti eletti nella lista Nursind. Sarebbe stato oltretutto assolutamente contraddittorio – la conclusione – che nell’organo abilitato a tenere i contatti con la controparte pubblica ci fossero stati rappresentanti di organizzazioni sindacali formalmente non abilitate alla contrattazione».

 

Rsu in Area Vasta 5: «Il “cartello” si è accaparrato coordinamento e segreteria»


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X