Quantcast
facebook rss

Arengo, il sindaco si prende le deleghe di Cultura e Turismo

ASCOLI - Alla Ferretti passerà tutto ciò che concerne la Scuola. La Acciarri, che mantiene alcuni settori, diventa consigliere di parità nella Regione Marche. Marco Fioravanti spiega i motivi alla base della decisione
...

 

Donatella Ferretti, Marco Fioravanti, Monica Acciarri

 

 

«D’intesa con gli assessori Monica Acciarri e Donatella Ferretti, assumerò le deleghe a Turismo e Cultura».

 

Sono le parole del sindaco di Ascoli Marco Fioravanti che, in una nota, spiega il motivo della decisione di accentrare i settori: «In questo modo potranno procedere di pari passo e in maniera sinergica due settori cruciali per la città e per tutto il territorio, nell’ottica del proseguimento di quell’ambizioso progetto culturale cui abbiamo dato il via attraverso la candidatura di Ascoli & Piceno a Capitale Italiana della Cultura 2024.

 

Seppur l’esito finale del percorso non ci ha visto vincitoricontinua il primo cittadinoil nostro progetto andrà avanti. E lo farà attraverso una governance culturale sempre più ampia, che coinvolga tutti i sindaci dei Comuni della nostra provincia, i vari operatori pubblici e gli stakerholders privati. E che vedrà il comitato “Ascoli 2024” assumere un ruolo primario e di regia all’interno di un percorso culturale che vuole ampliare la propria visione fino al 2030».

 

E’ sempre il sindaco di Ascoli a specificare quali saranno, alla luce della novità, i ruoli di Acciarri e Ferretti: «All’assessore Donatella Ferretti, stimata professoressa e donna da sempre legata al mondo scolastico, andranno le deleghe a Scuola, Pubblica Istruzione e Mense Scolastiche. Tematiche che rivestono un ruolo fondamentale nella nostra comunità e sulle quali, come Amministrazione comunale, vogliamo ulteriormente focalizzare e implementare la nostra attenzione, per accrescere la proposta didattica, educativa e formativa dei nostri ragazzi. Allo stesso tempo, proseguirà la strada intrapresa per rendere la nostra Ascoli sempre più smart e digitale.

 

L’assessore Monica Acciarri, che grazie alla sua esperienza nel campo della progettualità sarà in grado di intercettare bandi e fondi per il territorio, coniugherà l’impegno nella nostra Giunta con quello di consigliere di parità nella Regione Marche: a lei resterà pertanto la delega a Smart City e andranno quelle a Transizione Digitale e Politiche Comunitarie».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X