Quantcast
facebook rss

La tragedia sulla Salaria: arrestato il conducente del furgone, guidava ubriaco

ASCOLI - I Carabinieri della Compagnia e del Radiomobile lo hanno sottoposto all'alcol test: aveva superato il limite ben sei volte. Si tratta di un operaio foggiano di 45 anni, ora ai domiciliari in attesa di essere sentito dal gip. Dai rilievi effettuati dai militari dell'Arma, l'automezzo avrebbe completamente invaso la corsia opposta in una semicurva proprio mentre sopraggiungeva la moto condotta dal 34enne Federico Pietracci
...

 

di Andrea Ferretti

 

Clamorosi sviluppi della tragedia che si è consumata la scorsa notte lungo la Statale Salaria, a Campolungo, dove ha perso la vita un motociclista. I Carabinieri hanno arrestato l’uomo che guidava il furgone che si è scontrato frontalmente con la moto, il cui conducente è morto sul colpo a causa del terribile schianto. E’ questa la svolta del dramma avvenuto alle porte di Ascoli, dove è deceduto il 34enne Federico Pietracci di Castel di Lama.

 

La caserma del Comando provinciale dei Carabinieri di Ascoli

Il conducente del furgone, un operaio foggiano di 45 anni rimasto anche lui leggermente ferito nell’impatto così come gli altri suoi tre colleghi che viaggiavano a bordo del mezzo, è stato sottoposto – come da prassi – all’esame etilometrico dal quale è risultato che guidava praticamente ubriaco. Infatti il limite rilevato dai Carabinieri della Compagnia di Ascoli è infatti risultato ben sei volte superiore al limite

 

I soccorsi prestati al giovane centauro dai sanitari giunti sul posto sono purtroppo stati inutili. Il medico ha potuto constatare solo il decesso.

 

Dai rilievi effettuati dai militari dell’Arma, il furgone avrebbe invaso completamente la corsia opposta all’altezza di una semicurva a destra. Fatalmente, purtroppo, mentre sopraggiungeva la moto.

 

Il luogo della tragedia: la moto distrutta dopo lo schianto

Il magistrato di turno ha disposto per il 45enne gli arresti domiciliari. Il reato di cui dovrà rispondere è di quelli che fanno tremare i polsi: omicidio stradale in stato di ebbrezza alcolica.

 

Dopo essere stato medicato al Pronto Soccorso insieme ai suoi colleghi, l’operaio foggiano ora è a disposizione della Procura della Repubblica di Ascoli. Nei prossimi giorni il giudice per le indagini preliminari ascolterà la sua versione dei fatti.

 

Ovviamente la patente di guida gli è stata ritirata, ed entrambi i mezzi coinvolti (furgone e moto), dopo essere stati rimossi dagli addetti del Soccorso Stradale, sono stati posti sotto sequestro.

 

Tragedia sulla Salaria a Campolungo: muore motociclista di 33 anni dopo un frontale con un furgone, quattro persone ferite

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X