Quantcast
facebook rss

Costo di gestione dei rifiuti, in vista un aggravio mensile di 100.000 euro

SAN BENEDETTO - L'aumento del costo è causato dal conferimento dei rifiuti fuori bacino, a Fano. Per i tecnici del Comune si tratta di una «proiezione allarmante»
...

La Commissione Bilancio discute il Piano di Gestione dei Rifiuti 2022

 

di Giuseppe Di Marco

 

Il costo di conferimento dei rifiuti potrebbe aumentare di 100.000 euro al mese. E’ quanto emerge in Commissione Bilancio del Comune di San Benedetto, nella quale viene prospettata la differenza di spesa per il conferimento di rifiuti fuori provincia, come sta avvenendo da questi giorni per i rifiuti della Riviera.

A dirlo è Lanfranco Cameli, responsabile del Servizio Aree Verdi, Qualità e Arredo Urbano: «Ci troviamo di fronte ad una proiezione piuttosto allarmante – afferma Cameli – Oggi sono già partiti 5 camion in direzione Fano. Se questa dovesse essere la tendenza, parleremmo di un aggravio di 100.000 euro al mese sul costo. Chiaramente si tratta di un problema legato all’accordo fra i sindaci. L’amministratore delegato di Picenambiente ha detto di aver preso contatti a livello provinciale per tornare, almeno per un breve periodo, a conferire all’interno del bacino. Se fosse così, le più rosee previsioni sarebbero per settembre, ma potrebbe slittare. La vasca “0” che può darci 15 anni di tranquillità per l’indifferenziato, oppure la vasca “7”, sono indisponibili. E al momento stiamo conferendo nel luogo più lontano dal bacino».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X