Quantcast
facebook rss

Al “Del Duca” brilla il calcio giovanile: grande attesa per le finali nazionali Under 16, 17 e 18

ASCOLI - Due semifinali e ben tre finalissime in programma per lo stadio dei bianconeri, che dopo gli azzurrini di mister Nicolato ospiterà i migliori talenti dei vivai di tutta Italia. Si comincia giovedì 16 giugno con una delle due semifinali Under 18. Non mancheranno gli ospiti vip, a cominciare da Francesco Totti, che domenica sarà in tribuna per seguire da vicino il figlio Cristian impegnato con la maglia della Roma Under 17
...

 

di Federico Ameli

 

Nella giornata in cui l’Under 21 di mister Nicolato cerca la qualificazione agli Europei 2023 di Romania e Georgia sul prato del Del Duca, Ascoli si prepara a ospitare i migliori talenti giovanili del nostro calcio facendo da cornice alle fasi finali dei campionati nazionali Under 16, Under 17 e Under 18.

Carlo Neri e Nico Stallone in conferenza stampa

 

Un’altra prestigiosa vetrina in chiave turistica per la città delle cento torri, frutto del lavoro portato avanti in maniera congiunta dall’Amministrazione comunale e dalla dirigenza dell’Ascoli Calcio con il sostegno, questa volta, della giunta regionale, con le Marche che per l’occasione faranno da sfondo alle finali Scudetto dei tre campionati giovanili e con un ruolo di primissimo piano affidato al Del Duca di Ascoli.

 

«In questi anni abbiamo stretto dei rapporti che, con una punta di orgoglio, hanno reso Ascoli il fulcro del calcio giovanile a livello nazionale nell’ultimo anno – commenta un entusiasta Nico Stallone, assessore comunale allo Sport -. Dopo le gare dell’Under 20 e dell’Under 21 abbiamo il piacere di accogliere per la prima volta in città le finali giovanili nazionali, proseguendo un percorso che, nel solo 2022, ci ha portato ad ospitare anche i campionati italiani di tiro con l’arco, la Tirreno-Adriatico e l’Adriatica Ionica Race e le finali regionali di pallavolo.

 

Una programmazione invidiabile per una città come la nostra, sintomo di buoni rapporti istituzionali ma anche di un’ottima capacità di accoglienza e attrattività.

 

Ci aspettiamo un grande fermento in città – conclude – con le delegazioni delle singole squadre che alloggeranno qui con l’occasione di visitare e conoscere da vicino le bellezze di Ascoli».

 

Con la Regione Marche a ospitare e sostenere i relativi costi organizzativi delle fasi finali dei campionati giovanili professionistici e dilettantistici su diretta iniziativa del presidente – con delega al Turismo – Francesco Acquaroli, le telecamere di Sky faranno tappa ad Ascoli per le cinque gare in programma al Del Duca, con calcio d’inizio fissato alle 20 per ogni appuntamento.

Il Del Duca di Ascoli

 

IL PROGRAMMASi comincerà giovedì 16 giugno con la semifinale Under 18 tra Roma e Spal – l’altro incontro, Bologna-Fiorentina, sarà invece di scena al Riviera delle Palme – per poi proseguire con la finalissima di sabato 18 giugno. Poi sarà la volta dell’Under 17, con Roma e Inter a contendersi domenica 19 giugno un posto nella finalissima del 21 giugno.

 

Chiuderà il cerchio, poi, la finalissima del campionato nazionale Under 16, in programma sempre ad Ascoli sabato 25 giugno.

 

Con i riflettori puntati inevitabilmente sul Piceno, sugli spalti del Del Duca non mancheranno dirigenti, osservatori, vecchie glorie e campionissimi senza tempo: è il caso, ad esempio, di Francesco Totti, che domenica 19 sarà in città per seguire da vicino il primogenito Cristian, fin qui autore di una rete – peraltro decisiva – nelle otto gare disputate in stagione con la maglia della Roma Under 17.

 

A proposito di visitatori e turismo, come già anticipato le gare saranno trasmesse in diretta su Sky e prevedono la messa in onda dello spot promozionale girato anche nel Piceno dall’ormai ex testimonial regionale Roberto Mancini. Inoltre, nell’intervallo delle gare è previsto un piccolo momento a sfondo promozionale dedicato alla Quintana, con una rappresentanza dei sestieri che per l’occasione sfilerà e si esibirà sul manto del Del Duca dando risalto su un palcoscenico nazionale a una delle principali tradizioni e attrattive cittadine.

 

«È stato fatto qualcosa di eccezionale – commenta il presidente dell’Ascoli Calcio Carlo NeriQuello che sta accadendo in città in questi ultimi mesi è straordinario: l’Ascoli Calcio è al servizio di Ascoli e di tutte le Marche per lo sviluppo economico e culturale del territorio. Siamo di fronte a un flusso turistico molto importante, che contribuirà a promuovere il nome di Ascoli in tutta Italia».

 

In occasione delle fasi finali il Del Duca spalancherà le porte della tribuna Mazzone e di quella coperta, come avvenuto anche in occasione del match dell’Under 21. I biglietti per accedere agli incontri sono gratuiti e disponibili sul circuito VivaTicket.

 

Il Del Duca si (ri)tinge d’azzurro: la qualificazione dell’Under 21 passa per il tifo ascolano


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X