Quantcast
facebook rss

Arriva l’eliambulanza ma non può atterrare, il sindaco: «La burocrazia non può condizionare i soccorsi»

ACQUASANTA TERME - L'elisuperficie inaugurata pochi giorni fa è risultata inutilizzabile dopo l'incidente sul lavoro accaduto stamane nella frazione di Centrale. L'elicottero costretto ad utilizzare uno spazio adiacente per soccorrere il 46enne caduto da una betoniera. Stangoni: «È tutto a norma e collaudato ma L'Enac sta tardando un passaggio amministrativo-legale. A questo punto terrò la pista aperta comunque. Ora l'importante è che il ragazzo si riprenda presto e senza gravi conseguenze»
...

 

di Luca Capponi 

 

Piccoli grandi paradossi della burocrazia italica. L’elisuperficie è stata realizzata grazie al ricavato degli sms solidali con cui milioni di italiani hanno donato per aiutare le popolazioni colpite del terremoto del 2016, è stata collaudata in ogni suo aspetto e persino inaugurata. Ma manca ancora un documento. Basilare, a quanto pare. Indi per cui, l’elicottero non può atterrare in loco ma deve farlo a pochi metri di distanza perchè lo spazio…è ancora chiuso.

La nuova elisuperficie a Corneto di Acqausanta

Il fatto è accaduto oggi, martedì 14 giugno, nel mezzo di un evento traumatico, ovvero l’infortunio occorso a un operaio di 46 anni, caduto da una betoniera mentre stava lavorando nella frazione di Centrale (leggi qui). Viste le condizioni dell’uomo, precipitato da un’altezza di oltre tre metri, i soccorritori hanno ritenuto opportuno allertare l’eliambulanza per il trasporto all’ospedale “Torrette” di Ancona. Peccato che all’arrivo del mezzo volante, l’elisuperficie inaugurata solo qualche giorno fa a Corneto risultava mestamente off limits.

A spiegarne il motivo è il sindaco Sante Stangoni.

«L’eliambulanza non è potuta atterrare per questioni burocratiche -afferma il primo cittadino-. L’Enac (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) deve ancora prenderla in carico e fin quando non accade non la possiamo tenere operativa. A questo punto, visto che sono già passati diversi mesi, la lascerò comunque aperta perchè è già a norma e funzionale, almeno se occorre l’elicottero può atterrare. Manca solo il discorso amministrativo-legale dell’acquisizione, ma a causa di una carta non si può certo condizionare un’operazione di soccorso».

«Alla fine l’elicottero è atterrato lo stesso ma in una zona situata immediatamente accanto all’elisuperficie e non ci sono stati problemi per trasportare la persona ferita -conclude Stangoni-. Prima di tutto, però, mi auguro che il ragazzo ferito, che conosco molto bene, si riprenda presto e senza gravi conseguenze».

 

Cade da una betoniera, 46enne a Torrette con l’eliambulanza

 

Il bello delle donazioni via sms: inaugurata la nuova elisuperficie

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X