Quantcast
facebook rss

“Tracce di Licini”: terzo incontro motivazionale alla Scuola di Ateneo di Architettura e Design

NUOVO appuntamento promosso da CNA Marche nell'ambito del concorso, in collaborazione con Regione Marche, Comune di Ascoli, Musei civici ascolani, Comune di Monte Vidon Corrado e Centro Studi Osvaldo Licini
...

 

Arte e artigianato di nuovo a confronto nel segno di Osvaldo Licini, l’artista marchigiano al centro del terzo incontro culturale a sfondo motivazionale promosso da CNA Marche nell’ambito del concorso “Tracce di Licini” in collaborazione con la Regione Marche, il Comune di Ascoli, i Musei civici ascolani, il Comune di Monte Vidon Corrado e il Centro Studi Osvaldo Licini, con il contributo della Regione Marche e la realizzazione operativa di Piceni Art For Job.

A chiudere il cerchio su questo percorso collettivo alla scoperta di Osvaldo Licini e del suo territorio, alla ricerca di nuove relazioni tra artigianato, arte e design, sarà l’appuntamento di lunedì 27 giugno, alle ore 10, alla Scuola di Ateneo di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” dell’Università di Camerino, con sede ad Ascoli, nelle stanze del Centro Laboratori integrati condivisi della Scuola.

 

Un Centro di ricerca e sviluppo per l’innovazione di prodotti e servizi, con un approccio concreto e professionale di verifica sperimentale e realizzazione dei progetti, punto di riferimento per le attività di formazione, di ricerca e di sviluppo degli studenti, docenti, spin-off e start-up della Scuola, ma anche delle imprese, aziende, associazioni, enti e organizzazioni del mondo professionale del territorio che operano nell’architettura, nel design e settori industriali correlati.

Donatella Ferretti, Stefano Papetti, Barbara Tomassini e Gabriele Di Ferdinando

 

Sulla scia del successo riscosso dai primi due incontri promossi per stimolare il percorso creativo e la partecipazione di artigiani e artisti, consentendo loro di entrare a contatto con l’immaginario artistico di Licini, la sua tecnica, i suoi luoghi più intimi e cari, il terzo incontro consisterà in una visita ai laboratori della Scuola di Architettura e Design, guidata dai docenti e ricercatori di Disegno industriale Lucia Pietroni, Carlo Vannicola, e Jacopo Mascitti, con la possibilità di stabilire un rapporto diretto e tangibile con lo studio progettuale su materiali e forme.

 

L’incontro non è, infatti, solo parte di un percorso legato alla partecipazione al concorso. «È anche e soprattutto un’opportunità che il comitato organizzatore di “Tracce di Licini” vuole mettere a disposizione di tutti gli artigiani per acquisire piena consapevolezza delle possibilità di collaborazione creativa che si aprono nel dialogo tra artigianato e design. Possibilità reali di valorizzazione reciproca, all’insegna di una cultura del progetto e di una messa a sistema delle competenze» afferma Francesco Balloni, direttore della CNA di Ascoli Piceno.

 

«L’artigianato artistico è un indispensabile attivatore di conoscenze dalle quali partire per lo sviluppo e la progettualità del design – dichiara la presidente Artistico e tradizionale Cna Marche Barbara Tomassini -. Il design ha necessariamente bisogno di attingere dalle consolidate competenze artigianali che da sempre danno sostanza al made in Italy».

 

Al tempo stesso, il design può stimolare in modo nuovo la creatività e la progettualità artigiana attraverso le opportunità offerte dalle tecnologie 3D e una serie di approcci innovativi ai materiali e alle tecniche, con inedite relazioni tra estetica e usabilità.

 

Per partecipare all’incontro è possibile inviare una richiesta con i propri dati anagrafici e di contatto a edizioni@artforjob.it. La mancata partecipazione all’incontro motivazionale non costituisce motivo di esclusione dal concorso artistico.

 

Ulteriori informazioni sul concorso sono disponibili all’indirizzo unoemme.it/concorso-tracce-di-licini/

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X