Quantcast
facebook rss

Danza, 3 laboratori con Giannotti, Cob e Borriello: domenica tutti a ballare nel Chiostro di San Francesco

ASCOLI - Al via "Ritratti d'artista", rassegna internazionale che si svolge dal 3 al 24 luglio. «Per noi la danza è comunità» è il credo di Maria Rita Salvi e Maria Angela Pespani, danzatrici, performers ed insegnanti, che curano la direzione artistica. Eventi riservati a professionisti e semiprofessonisti ma anche a tutti coloro che sono interessati alla danza. Il racconto di grandi artisti attraverso il linguaggio del corpo. «Non proponiamo spettacoli finiti, preconfezionati, ma che nascono dalle residenze degli artisti i quali, al termine, incontrano il pubblico»
...

 

di Franco De Marco

 

Non è un “normale” Festival di danza contemporanea con il “normale” rapporto artista attivo-spettatore passivo. “Ritratti d’artista”, rassegna internazionale di danza sperimentale, che si svolge  ad Ascoli da domenica 3 al 24 luglio, vuole raccontare, con il linguaggio del corpo, l’arte e l’esperienza di nomi di primo piano della danza internazionale.

 

«Per noi la danza è comunità» è il credo di Maria Rita Salvi e Maria Angela Pespani, danzatrici, performers ed insegnanti, che curano la direzione artistica con infinita passione, ricchezza di contenuti e valori.

 

«L’obiettivo – dicono – è creare nel sud delle Marche una sinergia tra artisti che si occupano di danza di ricerca, professionisti e semiprofessionisti, al fine di sviluppare una cultura intorno all’arte della danza legata alla contemporaneità portando ad Ascoli artisti d’avanguardia e coinvolgendo la comunità». Saranno utilizzati tanti spazi cittadini come Teatro Romano, Chiostro di San Francesco, Chiesa di Sant’Andrea, vie del centro storico, Colle dell’Annunziata e Foyer del Teatro Ventidio Basso.

 

Il tema della rassegna, a cura di “Being in Motion” e Studio Aira,  è quello della connessione: «Dancing into connection, cioè danzare in connessione profonda con il corpo, per radicarsi con lo spazio, dentro e fuori, quindi, allo stesso tempo, anche in connessione con il territorio, il suo immaginario, le sue leggende, le sue tradizioni e  la sua storia».

 

Sono previsti tre laboratori residenziali, rivolti a danzatori e performers, con azione finale aperta il pubblico, diretti da tre coreografe di rilievo nazionale e internazionale: Elena Giannotti (5-10 luglio, laboratorio coreografico, chiusura il 10 luglio nel Teatro Romano), la canadese Zoe Cobb (14-17 luglio, improvvisazione, chiusura il 17 luglio partendo dalla Chiesa di Sant’Andrea per le vie del centro) e Adriana Borriello (18-24 luglio, creazioni coreografiche e sonore, chiusura il 24 luglio sul Colle dell’Annunziata) insieme ad Antonella Talamonti compositrice, formatrice e ricercatrice di canti tradizionali. Iscrizione ai laboratori su iscrizioni.ritrattidartista@gmail.com, infoline 3208082705 (www.ritrattidartista.it e fb Ritratti d’Artista. Biglietteria: per gli eventi aperti al pubblico prenotazione obbligatoria, prevendita Amat su Vivaticket, presso la biglietteria di piazza del Popolo e un’ora prima dell’evento presso la location stabilita. La performance del 17 luglio è gratuita.

 

“Ritratti d’Artista”, evento della ricca stagione estiva di cultura di Ascoli, è stato presentato questa mattina nella Bottega del Terzo Settore da Maria Rita Salvi e Maria Angela Pespani, presenti anche Tiziano Bollettini e Mariella Liberati dell’agenzia di comunicazione “Hammer Design Brand Experience”.

Ha portato il suo saluto l’assessore comunale Donatella Ferretti da sempre sempre molto vicina alla manifestazione.

«Ritratti d’Artista – ha detto – porta una ventata di contemporaneità nel campo della danza. Alla quinta edizione mostra capacità di radicarsi e crescere».

Maria Rita Salvi sottolinea: «Vogliamo portare ad Ascoli quello che noi danzatrici abbiamo cercato migrando all’estero».

Maria Angela Pespani: «Non proponiamo spettacoli finiti, preconfezionati, ma che nascono dalle residenze degli artisti i quali, al termine, incontrano il pubblico».

 

L’apertura della manifestazione, domenica prossima, è una grande festa popolare all’insegna della danza come comunità. Alle ore 19, nel Chiostro di San Francesco, “Free Dance” con la musica live, ecco la novità rispetto alle precedenti edizioni, della “Bologna Bridge Band”, brass band composta da 9 musicisti che prende ispirazione dalla tradizione musicale di New Orleans. La partecipazione attiva del pubblico e dei musicisti renderà l’atmosfera particolarmente coinvolgente.

 

Lo scopo è di ballare, tutti, di divertirsi ballando con tanta adrenalina in corpo. E se proprio uno non se la sente di ballare ci sarà pronto un tavolo dei locali del Chiostro per l’aperitivo. «Non c’è bisogno di esperienza precedente. Chiunque può partecipare perché la danza sarà libera e incondizionata», dicono le due curatrici dell’evento.

 

Freddy Drabble, attore, performer e dj, nonché ideatore di “Being in Motion”, opera in Regno Unito in vari Festival, a Londra ha fondato la compagnia di teatro danza ed eventi  “The Artful Badger” e in Italia ha creato la Free Dance , pratica di danza estatica, che combina la sua esperienza di dj alla passione per la danza. All’interno del Chiostro sarà allestita anche la mostra (“Corpi d’artista”) dei ritratti egli ospiti nel 2021 a cura di Marco Biancucci di “F for Fake Comunicazione Visiva”.

 

Prenotazione obbligatoria (infoline 3208082705) con contributo liberale (10 euro) all’associazione “Being in Motion” che può essere versato un’ora prima dell’evento presso il Chiostro di San Francesco. Sempre domenica, dalle 14,30 alle 17, nella Chiesa di Sant’Andrea, si svolge “GRAP Marche_Sharing Training” del Collettivo Background che raccoglie creativi multidisciplinari per condividere metodologie e tecniche dell’improvvisazione tra i diversi linguaggi. Lo Sharing è rivolto a danzatori, performers e a tutti coloro che sono legati alle arti performative.

 

Il Collettivo Background è nato da un’idea di Anna Resta, danzatrice, insegnante, coreografa, operatore culturale, insieme ad Alessandra Buschi, scrittrice, educatrice e counselor,  e Debora Nicole Meola pittrice, cantante, artista e naturopata. Info e prenotazioni grapshtaringmarche@gmail.com. “Ritratti d’artista” ha il sostegno e il patrocinio del Comune di Ascoli, il contributo della Regione Marche e la collaborazione di Amat e il patrocinio dell’Università di Camerino.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X