Quantcast
facebook rss

Testimoni di Geova, torna l’attività pubblica

DOPO due anni di pandemia covid, sono tornati in presenza nelle strade e nelle piazze. Espositori mobili ad Ascoli, San Benedetto e in tutta la provincia
...

Testimoni di Geova in Piazza del Popolo ad Ascoli

 

I Testimoni di Geova tornano a contattare le persone nelle strade e nelle piazze di tutta Italia. La loro attività in presenza era sospesa nei luoghi pubblici da marzo 2020 a causa della pandemia covid. Ora, in tutto il mondo, sono riprese le attività di evangelizzazione nei luoghi pubblici ma non il contatto casa per casa che resta sospeso. Ripartita anche l’assistenza spirituale nelle carceri.

 

«Quelli di Ascoli, San Benedetto e dell’intera provincia sono tornati ad essere presenti con espositori mobili per offrire pubblicazioni bibliche gratuite a chiunque ne faccia richiesta – dice Roberto Guidotti, portavoce dei Testimoni di Geova per le Marche – e, anche se non è più richiesto dalla legge, quando svolgono quest’opera volontaria, continueranno a indossare una mascherina come precauzione a tutela della salute propria e degli altri».

 

Nel periodo della pandemia hanno adottato misure sanitarie di grande cautela continuando comunque a contattare le persone attraverso lettere e telefonate. Le riunioni si sono tenute, senza interruzioni, in videoconferenza. Il prossimo congresso, sei appuntamenti in modalità online, a luglio e agosto sul tema “Cercate la pace”.

 

Nella provincia di Ascoli i Testimoni di Geova sono circa 1.500 suddivisi in dodici congregazioni. Nelle Marche sono circa 10.000 suddivisi in 99 congregazioni.

 

Testimoni di Geova sul lungomare di San Benedetto

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X