Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Alberto De Angelis confermato presidente dell’Ucid Ascoli

ASCOLI PICENO - L'Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti rinnova il direttivo che rimarrà in carica per i prossimi 3 anni. De Angelis sarà affiancato dal vice Vincenzo Bernardini, dal tesoriere Patrizio Fazzini e dalla segretaria Mascia Mancini
...

Alberto De Angelis, presidente dell’Ucid Ascoli Piceno

 

di Giuseppe Di Marco

 

Alberto De Angelis è stato confermato alla guida dell’Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti (Ucid) della sezione di Ascoli Piceno. Si è infatti svolta l’assemblea dei soci chiamata ad approvare il rendiconto 2021 e a votare la composizione del direttivo per il prossimo triennio. De Angelis è stato confermato alla presidenza dell’Ucid provinciale mantenendo così l’incarico assunto dopo le dimissioni presentate dall’ex presidente Guido Castelli in seguito alla sue elezione nel Consiglio Regionale delle Marche.

 

De Angelis sarà affiancato dal vicepresidente Vincenzo Bernardini, dal tesoriere Patrizio Fazzini, e dalla segretaria Mascia Mancini. In consiglio ci sono Maurizio Ramazzotti, Vittorio Ricci, Guido Rosati, Giuseppe Mastrogiovanni e Alessandro Bono.

 

Decisa anche la composizione del collegio dei revisori del quale faranno parte Andrea Massitti, Luigi Troli e Cristina Mattioli. Il collegio dei probiviri sarà composto da Ottavio Medori, Giuseppe Milazzo e Maria Rita Bartolomei.

 

Il presidente De Angelis ha illustrato i principali obiettivi del suo mandato triennale: «Vogliamo incrementare gli incontri di formazione sulla dottrina sociale della chiesa sia rivolti ai soci e alla cittadinanza – ha spiegato – L’obiettivo è anche quello di aumentare il numero dei soci imprenditori o professionisti di ispirazione cattolica. Ringrazio i due vescovi, monsignor Carlo Bresciani di San Benedetto e monsignor Gianpiero Palmieri di Ascoli per la particolare attenzione che hanno nei confronti della nostra sezione e delle iniziative messe in campo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X