Quantcast
facebook rss

Fashion Mood, la voce dei protagonisti

ASCOLI - Dopo la sfilata di moda della CNA Picena, Giorgia Fiori e lo spettacolo del Piceno in tutta Italia: «Coraggio e passione indispensabili, anche per le imprese»
...

 

 

A qualche giorno di distanza da un Fashion Mood mai come quest’anno ricco di emozioni e sorprese, è già tempo di tracciare un bilancio di questa ottava edizione della sfilata di moda organizzata dalla CNA di Ascoli in collaborazione con l’agenzia FabbricaEventi.com e con il contributo della Camera di Commercio delle Marche, promossa all’insegna della valorizzazione della creatività e del saper fare delle imprese del settore moda del Piceno.

Talento, passione per il proprio lavoro, voglia di mettersi in gioco sono le principali caratteristiche del buon artigiano, che la CNA di Ascoli incoraggia e sostiene attraverso l’attività quotidiana degli uffici e la promozione di iniziative di carattere pubblico, come nel caso della Fashion Mood. Doti al giorno d’oggi irrinunciabili per un imprenditore di successo, ma anche per chi intende ritagliarsi un ruolo di primo piano nel mondo dello spettacolo, intraprendendo un percorso non certo privo di ostacoli ma ricco di riconoscimenti e soddisfazioni.

 

È il caso di Giorgia Fiori, attrice ascolana protagonista sulla passerella di Fashion Mood con un toccante momento emozionale dedicato a chi fa impresa, che a partire dai primi passi mossi tra musica e recitazione ha ripercorso la sua esperienza sul palco di piazza Kursaal a Grottammare, esclusiva vetrina di questa edizione 2022.

«È iniziato tutto dalla musica, una vera e propria passione di famiglia – racconta Giorgia -. Mio padre ha sempre suonato la batteria, mia zia è una cantante lirica, mentre mio nonno era un grande appassionato di opera classica. Seguendo il loro esempio, a 7 anni ho preso le prime lezioni di canto. Con il tempo, sono passata al pianoforte, fino ad arrivare a comporre alcune canzoni.

 

Poi, una volta all’università, ho iniziato a frequentare dei corsi di dizione e recitazione. Pian piano, anche grazie a un esame, ho scoperto che trovarmi di fronte a una telecamera mi faceva sentire viva, e così ho scelto di rinunciare al mio contratto a tempo indeterminato per trasferirmi a Roma e coltivare il sogno di diventare attrice».

 

Scelta decisamente azzeccata, dato che i risultati non hanno tardato ad arrivare.

 

«Per fortuna, dopo un periodo di difficoltà legate all’emergenza sanitaria, il settore degli eventi e dello spettacolo è ripartito alla grande – conferma -. Sarà un autunno ricco di novità, con due film a cui prenderò parte tra settembre e ottobre, ma anche l’estate non sarà da meno, con una serie di impegni importanti anche ad Ascoli e nel Piceno».

 

Un calendario decisamente ricco di appuntamenti quello di Giorgia Fiori, che lo scorso venerdì 8 luglio ha impreziosito lo spettacolo di Fashion Mood con una sua interpretazione della poesia “Lentamente muore della giornalista brasiliana Martha Medeiros.

 

«La chiamata della CNA Picena è arrivata un po’ a sorpresa – rivela l’attrice – ma avendo vissuto tanti anni a Grottammare è sempre un grande piacere per me tornare in città e ricambiare l’affetto dei grottammaresi».

 

Un attaccamento al territorio e alle proprie radici che rappresenta da sempre uno dei cardini dell’associazione territoriale di Ascoli, che proprio per questo ha voluto omaggiare Giorgia Fiori con un premio speciale per aver tenuto alto il nome di Grottammare e del Piceno in tutta Italia.

 

«Mi trovo spesso a viaggiare per lavoro – conferma Giorgia – e in ogni esperienza professionale tengo sempre a precisare di essere ascolana, di amare le Marche e di aver vissuto a Grottammare. Per fare un esempio, in occasione del Festival del Cinema di Venezia, a cui parteciperò, sto spingendo molto per promuovere una sorta di gemellaggio il Piceno, le Marche e Venezia. Mi piacerebbe far incontrare i sindaci di Venezia e Ascoli, ai primi due posti della classifica di gradimento stilata dal Sole 24 Ore, e far conoscere le bellezze della nostra regione in una prestigiosa vetrina internazionale».

 

In un perfetto connubio tra moda, musica e cultura, da sempre parte integrante della formula vincente di Fashion Mood, con la sua lettura Giorgia Fiori ha voluto stimolare i tanti addetti ai lavori presenti in platea a mettersi in gioco e a tentare ogni giorno di innovarsi per il bene del territorio, infondendo loro fiducia in vista delle sfide imprenditoriali del domani. Non è mancata, poi, una dedica speciale.

 

«Nonostante un titolo apparentemente contraddittorio, “Lentamente muore” rappresenta per me una vera e propria ode alla vita. Ho cercato di incoraggiare aziende, start up e imprenditori creativi a non adagiarsi su abitudini consolidate, a non accontentarsi mai e a guardare sempre al prossimo obiettivo. Voglio ringraziare la CNA di Ascoli per avermi concesso l’opportunità di salire sul palco e rivolgermi a chi, nonostante le difficoltà, non rinuncia a fare impresa.

 

Come sottofondo musicale, poi, ho scelto di utilizzare le note di Giovanni Allevi per mostrargli idealmente la mia vicinanza in un momento così delicato come quello sta attraversando. Sono stata felice che il mio messaggio sia arrivato e che abbia apprezzato».

«Siamo lieti di aver dato spazio a una giovane attrice che nella sua quotidianità professionale contribuisce a promuovere il Piceno in tutta Italia – dichiara Francesco Balloni, direttore della CNA di Ascoli -. In un momento storico in cui il ricambio generazionale rappresenta un’assoluta priorità per le nostre aziende, come associazione ci auguriamo che l’esempio virtuoso di Giorgia Fiori possa ispirare imprenditori e aspiranti tali, convincendoli ad assecondare le proprie passioni e ad affrontare con coraggio le sfide del mercato del lavoro».

 

«Fashion Mood nasce con l’obiettivo di dare spazio alle eccellenze del territorio – ricorda Arianna Trillini, presidente della CNA Picena – non solo del settore moda, ma anche in ambito artistico. Nella rete del saper fare piceno costituita dai nostri imprenditori c’è spazio anche per figure come quella di Giorgia, perfetto collante della tradizione imprenditoriale del territorio con la sua capacità di veicolare l’immagine del Piceno su vetrine di primo piano del panorama nazionale».

 

«Abbiamo voluto coinvolgere una personalità emergente del mondo dello spettacolo e fortemente radicata sul territorio in un’iniziativa votata alla valorizzazione delle eccellenze locali, di cui anche Giorgia Fiori fa parte a pieno titolo  – aggiunge Irene Cicchiello, responsabile CNA Federmoda Ascoli Piceno – La sua presenza sul palco ha dato ulteriore lustro a questa ottava edizione, puntando i riflettori sulla necessità delle nostre imprese di aprirsi a nuovi orizzonti e alle sfide del futuro».

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X