Quantcast
facebook rss

Spiagge aperte ai cani: l’interpellanza di Canducci e Marchegiani

SAN BENEDETTO - I consiglieri comunali di Europaverde e Rinascisanbenedetto sottoporranno la questione al consiglio del 18 luglio. E ricordano: "La Regione Marche  prevede la possibilità di creare spiagge dog-friendly con eventuale utilizzo dello specchio acqueo antistante all’area medesima"
...

(Foto d’archivio)

 

 

Amici a 4 zampe sempre più presenti nelle famiglie, quindi anche in vacanza: una fetta di mercato da intercettare, affermano i consiglieri comunali di San Benedetto Paolo Canducci e Annalisa Marchegiani (Europaverde e Rinascisanbenedetto) che, attraverso un’interpellanza a risposta orale, sottoporranno la questione all’attenzione del civico consesso del prossimo 18 luglio.

Canducci e Marchergiani chiedono al sindaco Antonio Spazzafumo e alla Giunta “se e come intendono agire nei prossimi mesi – recita l’interpellanza – per attuare quanto previsto nel programma di mandato 2021-2026 (programmare interventi strutturali e normativi per favorire il turismo pet friendly)”. Ed ancora: “Se e come intendono procedere per modificare/integrare il regolamento in vigore dotando la città di specifiche aree attrezzate da destinare all’accoglienza degli animali con possibilità di utilizzo dello specchio acqueo antistante”.

 

Il regolamento al quale i consiglieri comunali fanno riferimento è espresso nella premessa all’interpellanza: “Il Comune di San Benedetto  ha approvato il Regolamento concernente le norme sull’utilizzazione del litorale marittimo del comune per finalità turistiche e ricreative con deliberazione consiliare n. 52/2002. All’art. 3, comma 2 lett. b, del suindicato Regolamento è fatto espresso divieto durante la stagione balneare di condurre cani o altri animali sul litorale marittimo, All’art. 3bis è prevista la possibilità per i concessionari, che intendano consentire l’accesso e la permanenza di cani di piccola e media taglia, di individuare un’area all’interno della concessione debitamente attrezzata, segnalata e delimitata da riservare all’accoglienza degli animali. In ogni caso è vietato l’accesso al resto dell’arenile e agli specchi acquei”.

 

Canducci e Marchegiani ricordano inoltre “che la Regione Marche con la Legge Regionale numero 20 del 2019 prevede la possibilità di creare spiagge dog-friendly con eventuale utilizzo dello specchio acqueo antistante all’area medesima”. E che la Regione Marche “con Regolamento nr. 2 del 2004, disciplina la possibilità per i comuni di derogare al divieto di ingresso di cani in spiaggia durante la stagione balneare”.

 

L’argomento non è nuovo tra gli attuali governanti sambenedettesi: “In data 25 marzo 2022 l’assessore Campanelli – sono ancora le parole di Canducci e Marchegiani – dichiarava l’impegno dell’Amministrazione di occuparsi del tema tramite un confronto con gli operatori. Ad oggi il Comune di San Benedetto  non ha individuato una o più aree del proprio litorale marittimo da destinare all’accoglienza degli animali. Le due spiagge libere attrezzate, realizzate tra il 2006 e il 2016 alla foce dell’Albula e a sud del Ballarin, sono state smantellate”.
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X