Quantcast
facebook rss

“Tartaday”, tanti bambini alla Sentina per salutare la tartaruga Mila

SAN BENEDETTO - Il giovane esemplare è stato restituito al mare dopo una lunga convalescenza grazie alla Fondazione Cetacea onlus, all'associazione L'Amico Fedele, alla Guardia Costiera e al personale della Riserva Naturale 
...

 

 

Tanta gente, soprattutto bambini, hanno partecipato al secondo “Tartaday”, ovvero alla liberazione in mare di Mila, il giovane esemplare di tartaruga (caretta caretta) spiaggiatosi sulle rive di Riccione lo scorso inverno e tornata in Adriatico grazie al lavoro coordinato dei volontari della Fondazione Cetacea Onlus e dell’associazione di volontariato “L’Amico Fedele” Onlus, del personale della Riserva Naturale Sentina e della Guardia Costiera di San Benedetto.

 

“Tartaday” si è svolto sulle riva della spiaggia di fronte alla Torre sul Porto, luogo simbolo della Riserva Naturale Sentina. E’ lì che, dopo un’introduzione con informazioni sull’esemplare e sulle tartarughe marine, che i visitatori hanno potuto ascoltato la storia del recupero di Mila e delle cure che ha ricevuto, grazie alle quali è potuta tornare in mare grazie a un gommone della Guardia Costiera.

 

 

Tartaruga marina spiaggiata a Grottammare: era morta, portata a riva dalla mareggiata

Ancora “Tartaday” alla Riserva Sentina

Alla Riserva Sentina domenica è “Tartaday”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X