Quantcast
facebook rss

Maggioranza spaccata, Emanuela Carboni: «Ennesima dimostrazione d’incapacità amministrativa»

SAN BENEDETTO - Tira aria di sfiducia in Comune? Per la destra sì. Secondo Emanuela Carboni (San Benedetto Protagonista), la crisi di Viale De Gasperi rappresenterebbe una «palese dimostrazione d'incapacità amministrativa»
...

La maggioranza in Comune si spacca su Ciip e vigilanza in spiaggia. In alto a destra, Emanuela Carboni (San Benedetto Protagonista)

 

di Giuseppe Di Marco

 

Continuano gli strascichi polemici su quella che a tutti gli effetti somiglia ad una sfiducia nei confronti del sindaco Antonio Spazzafumo. L’Amministrazione è rimasta in piedi, ma è evidente che, a chiedere un cambio di passo sia ora la stessa maggioranza. Dai banchi dell’opposizione, tutto ciò non potrebbe essere più chiaro.

 

«Una palese dimostrazione di incapacità amministrativa si è evidenziata ieri durante lo svolgimento del Consiglio comunale  – attacca Emanuela Carboni (San Benedetto Protagonista) – nel corso del quale su ben due punti all’ordine del giorno, Ciip e sorveglianza in spiaggia, la maggioranza si è spaccata, esprimendosi con voti opposti: una parte favorevole, l’altra contraria.

 

Inoltre il sindaco, ancora una volta, come già accaduto nelle precedenti sedute del consiglio comunale, ha richiamato i consiglieri di minoranza, invitandoli paradossalmente “a non fare opposizione “, dimostrando di non aver ancora capito quale sia il ruolo dell’opposizione e ancora peggio il suo, quando si è astenuto alla delibera di giunta sulla vigilanza in spiaggia che era stata precedentemente approvata dalla giunta di cui egli stesso fa parte.

 

Tutto ciò non fa ben sperare su quale potrà essere l’attività amministrativa futura della nostra città. I progetti realizzati in questi 9 mesi erano tutti stati avviati dalla precedente amministrazione. D’ora in avanti si vedrà quale sarà la capacità dei nostri amministratori con vedute e opinioni tanto diverse che li porta a continue liti e discussioni con conseguente rallentamento dell’ordinaria e straordinaria amministrazione già provata dal recente riassetto degli uffici».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X