Quantcast
facebook rss

L’incendio di Vallevenere: una casa distrutta dal fuoco, tre persone saranno assistite dal Comune, evacuata un’altra abitazione

ASCOLI - Situazione drammatica per la famiglia De Carolis (marito, moglie e figlio) e il loro cane. Verrà sistemata in una struttura ricettiva di emergenza. Sul posto il sindaco Marco Fioravanti e il responsabile della Protezione Civile comunale Giuseppe Piconi. Allertato anche l'assessore ai Servizi sociali Massimiliano Brugni. Un'altra abitazione resta off limits. Chiusa al traffico una strada per il rischio di crollo di alberi bruciati. Il grande lavoro dei Vigili del fuoco che hanno attaccato i due fronti sia da terra che dal cielo con gli elicotteri evitando un bilancio apocalittico
...

 

di Andrea Ferretti

 

E’ molto pesante il bilancio del pauroso incendio che si è sviluppato oggi sabato 23 luglio ad Ascoli, quasi alle porte della città, nella frazione di Vallevenere. Non lontano dal ristorante-pizzeria “Le Valli”, una casa è andata completamente distrutta dopo essere state avvolta dalle fiamme che hanno divampato per quattro ore, da mezzogiorno alle quattro.

 

L’incendio è sotto cobtrollo, ma il rischio che possa ravvivarsi c’è, eccome. E allora i Vigili del fuoco, come sempre encomiabili, sono sul posto per spegnere gli ultimi focolai e lì resteranno anche tutta la notte insieme a volontari della Protezione Civile.

 

Una casa distrutta e un’altra abitazione evacuata. Sul posto c’è il sindaco Marco Fioravanti e sono momenti febbrili anche per l’assessore alle Politiche sociali Massimiliano Brugni. Presente anche il responsabile della Protezione Civile comunale Giuseppe Piconi, oltre naturalmente a pattuglie della Polizia Municipale e di altre Forze dell’ordine. Che hanno provveduto a chiudere al traffico anche una strada, ai cui lati si trovano grossi alberi che, bruciati dal fuoco, sono ancora in piedi ma possono cadere da un momento all’altro sulla sede stradale.

 

E’ massima emergenza e il Comune sta adoperandosi per trovare una sistemazione, al momento solo provvisoria, per la famiglia De Carolis. Tre persone (marito, moglie, figlio) e il loro cane, che hanno visto andare in fumo la propria casa. Non hanno più niente e la situazione è a dir poco drammatica. Per fortuna non ci sono stati feriti, grazie anche al pronto intervento dei Vigili del fuoco che si sono movimentati in forze come solo loro sanno fare. Ad aiutare le squadre del Comando di Ascoli sino giunti a sirene spiegate i colleghi del Distaccamento di San Benedetto e anche dei Comandi di Teramo, Macerata e Ancona.

 

La furia del fuoco, che in questi giorni trova purtroppo terreno fertile per le temperature elevatissime, si è placata solo dopo i ripetuti lanci di “bombe d’acqua” da parte dell’elicottero della Regione Marche (utilizzato proprio per gli incendi sul territorio regionale) e dell’Erickson dei Vigili del fuoco che hanno incessantemente fatto la spola il primo con le vasche riempite di continuo d’acqua dai pompieri e attrezzate nel piazzale dello stadio “Del Duca”, il secondo rifornendosi in pochi minuti a Talvacchia.

 

Per un paio d’ore l’Erickson ha sorvolato i tetti della città a bassissima quota e, senza perdere tempo, ha individuato i due fronti dell’incendio che alla fine è stato messo sotto controllo grazie anche al faticoso indispensabile lavoro delle squadre di terra.

 

Un’altra abitazione, vicina a quella dei De Carolis, è stata evacuata e in serata saranno i Vigili del fuoco a decidere se i proprietari potranno farvi ritorno o meno. Intanto c’è da trovare subito una sistemazione per la famiglia alla quale l’incendio ha cambiato la vita in pochissime ore. Provvisoriamente verrà alloggiata in una struttura ricettiva del territorio, poi nei prossimi giorni si vedrà.

 

(in aggiornamento)

 

Caldo infernale, altro incendio: brucia Vallevenere, due case evacuate (Video e foto)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X