Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Si allontana per fare foto e scompare tra Quintodecimo e Favalanciata: 41enne ritrovata dopo ore

ACQUASANTA TERME - A dare l'allarme, intorno alle ore 17, è stato il marito non vedendola tornare. La coppia, di Roma ma in vacanza nel Piceno, era tra i boschi della frazioni per una scampagnata con i figli di 3 e 5 anni. Sul posto Vigili del fuoco, Carabinieri, Soccorso Alpino e Croce Verde
...

 

di Maria Nerina Galiè

Brutta avventura per una giovane mamma, oggi 4 agosto, tra Quintodecimo e Favalanciata di Acquasanta. La donna, 41 anni, residente a Roma ed in vacanza nel Piceno, aveva approfittato della bella giornata, decisamente calda e afosa in città, per una scampagnata tra i freschi boschi delle piccole frazioni, insieme con il marito ed i due figli di 3 e 5 anni.

 

Mentre il resto della famiglia aveva deciso di concedersi un riposino, nel primo pomeriggio, la donna si era allontanata per scattare qualche foto. Ma non è più riuscita a ritrovare la strada per raggiungere il marito ed i figli.

 

Dopo un tempo ritenuto preoccupante per l’uomo che non la vedeva tornare, questo ha allertato i soccorsi – erano circa le ore 17 – temendo il peggio.

 

Sul posto sono subito giunti i Vigili del fuoco del distaccamento di Arquata e del Comando provinciale di Ascoli, gli operatori della Croce Verde che stazionano ad Acquasanta, i Carabinieri forestali della locale Stazione e i tecnici del Soccorso Alpino. E non solo, perché per cercare la mamma è stato richiesto anche l’intervento dell’elicottero dei Vigili del fuoco che ha sorvolato la zona per ore.

 

Nel frattempo il marito, preoccupatissimo, ha chiamato dei parenti che vivono ad Ascoli i quali sono subito saliti a Quintodecimo per prendersi cura dei bambini, mentre lui ha affiancato i soccorritori nelle ricerche.

 

Sono intervenute anche delle persone del posto, esperte di quei sentieri, per dare una mano nella ricerca della giovane mamma.

 

Solo intorno alle ore 21 la donna è stata individuata e raggiunta dai tecnici del Soccorso Alpino e dai Vigili del fuoco.

Ha risposto al marito che urlava il suo nome ed è rimasta in contatto vocale con i soccorritori fino a che non è stata trovata, da una squadra dei pompieri che l’ha riportata sul sentiero principale. Sfinita e impaurita ma in buone condizioni di salute. 

 

Nel frattempo, in una zona limitrofa, è atterrato l’elicottero dell’Aeronautica, richiesto tramite il Centro Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico, l’invio di un elicottero dell’Aeronautica e dotato di strumentazioni avanzate di ricerca notturna. Il personale di soccorso a bordo del velivolo, dopo aver ricevuto le coordinate dell’esatta posizione della donna, si è levato in volo per recuperarla con il verricello.

 

Ma l’operazione è stata resa impossibile  dalla fitta vegetazione. La donna è stata quindi ricondotta al sentiero dai soccorritori di terra e da lì è stata riaccompagnata in paese con il fuoristrada.

 

L’equipaggio della Croce Verde è rimasto tutto il tempo in attesa, pronto ad intervenire per prestare le prime cure alla scomparsa, nel caso fosse stato necessario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X