Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Il sindaco Fioravanti e l’assessore Brugni fra gli anziani di Poggio di Bretta

ASCOLI - Blitz a sorpresa, molto gradito, alla festa degli anziani del locale circolo Acli, che chiude il ciclo delle passeggiate a Colle San Marco. Rinnovato l’impegno della Amministrazione comunale verso le categorie più fragili
...

Il selfie del sindaco Fioravanti

 

Alla festa degli anziani arriva, a sorpresa, anche il sindaco. Il tradizionale pranzo di chiusura del ciclo di giornate montane estive, organizzato dal Circolo culturale ricreativo Acli di Poggio di Bretta a Colle San Marco, è stato salutato quest’anno anche dai vertici comunali. Una bella sorpresa per i tanti diversamente giovani della popolosa frazione, accompagnati passo passo, dal consigliere del Circolo Domenico Vagnoni, all’ombra dei gazebo della “Locanda del Pianoro”.

 

Un altro segno tangibile della vicinanza dell’Amministrazione comunale verso il circolo del giovane neo presidente Massimo Tomassetti, che ha raccolto degnamente la pesante eredità del fondatore, ed anima, Emilio “Mimì” Santini. Il primo cittadino era accompagnato dall’assessore alle Politiche sociali Massimiliano Brugni e dalla consigliera comunale Laura Trontini, che in paese è di casa.

 

Massimiliano Brugni, Laura Trontini, Marco Fioravanti

«Ci fa piacere essere qui a fare festa insieme a voi – ha detto il sindaco nel suo breve saluto – dopo gli anni difficili del covid, nel corso dei quali non abbiamo mai smesso di sostenere economicamente le varie realtà aggregative che reputiamo di vitale importanza. Confermo l’impegno di mantenere, dopo l’estate, anche il trasporto per permettere ai soci del circolo Acli poggese di poter continuare ad usufruire delle cure termali ad Acquasanta».

 

Anche l’assessore Brugni, da sempre molto attento e sensibile verso i bisogni delle categorie sociali più fragili, ha auspicato una ulteriore crescita delle iniziative destinate agli anziani della città. Quindi simpatico selfie ricordo del sindaco con tutti i senior di Poggio di Bretta, che due volte a settimana, nell’ultimo, torrido, mese hanno potuto godere della frescura del pianoro di Colle San Marco, sottraendosi così alla canicola che ancora opprime la città. A cominciare dal novantacinquenne Secondo Capriotti, che non se ne è persa una, e che è ancora, a dispetto delle tante primavere, un gran camminatore.

 

W.L.

 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X