Quantcast
Fratelli d'Italia
facebook rss

Incendio a Centobuchi, le fiamme lambiscono un maneggio: la corsa per mettere in salvo i cavalli

MONTEPRANDONE - Si tratta del centro ippico "Le Palme", già in territorio di San Benedetto. Sul posto i Carabinieri e i Vigili del fuoco con 10 mezzi e 20 unità, con squadre partite dal distaccamento rivierasco, da Ascoli e da Comunanza. Intervenuto anche l'elicottero regionale
...

 

di Maria Nerina Galiè

 

Un pauroso incendio ha interessato un campo agricolo a Centobuchi di Monteprandone, in contrada San Donato, nel pomeriggio di oggi 5 agosto, e si stava propagando nelle aree circostanti.

Le fiamme, partite da sterpaglia e stoppie per cause da appurare, hanno lambito pericolosamente anche il centro ippico “Le Palme”, già in territorio di  Porto d’Ascoli, in contrada Fosso dei Galli. 

 

La corsa, di Vigili del fuoco e dei Carabinieri della Compagnia di San Benedetto è stata quindi per mettere in salvo i cavalli che, anche con l’aiuto dei gestori della struttura, sono stati trasportati in un luogo sicuro.

 

I pompieri sono stati impegnati a fronteggiare il fuoco, che sta interessando circa due ettari tra sterpi e piante ad alto fusto, con diverse squadre, partite dal  distaccamento di San Benedetto, dal Comando provinciale di Ascoli e perfino da Comunanza dove è stata attivata una postazione aggiuntiva contro gli incendi boschivi. In totale sono stati impiegati 10 mezzi, tra cui 5 autobotti, e 20 pompieri.  

 

E’ stato chiamato anche l’elicottero della Regione Marche, preposto a tali situazioni, che ha effettuato 17 lanci, per poi ripartire alle ore 18, quando la situazione è stata definita “sotto controllo”. A quel punto è partita la cosiddetta “sorveglianza attiva” che prevede, oltre alla bonifica dell’area interessata, anche il controllo di eventuali focolai che potrebbero riaccendersi.

 

Fortunatamente, proprio grazie al tempestivo intervento dei Vigili del fuoco, che hanno aggredito in maniera importante il rogo, non si sono registrati feriti né tra le persone né tra i poveri animali.

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X