Quantcast
facebook rss

Monopattini, giro di vite per l’uso indiscriminato: a San Benedetto scattano i controlli a tappeto

AD OCCUPARSENE è la Polizia Municipale fino a tutto settembre, per verificare il rispetto delle regole nell’uso di questi mezzi. Ecco tutte le spiegazioni, i rischi e le sanzioni previste. Sempre più numerose le segnalazioni che ogni giorno arrivano da cittadini che, a piedi o in bici, rischiano di essere travolti
...

 

Fino a tutto settembre la Polizia Municipale di San Benedetto effettuerà controlli mirati per l’utilizzo in sicurezza dei monopattini elettrici. Lo faranno le pattuglie di pronto intervento, quelle su e-bike sul lungomare e gli agenti in servizio nelle zone del centro, in particolare nelle aree pedonali.

 

Una iniziativa, quella del Comune di San Benedetto, che andrebbe imitata quanto prima da tutte le Amministrazioni comunali. Il fenomeno, che all’inizio sembrava quasi un gioco, sta infatti decisamente finendo fuori controllo.

 

Verrà controllato che i conducenti dei monopattini elettrici rispettino le norme disposte per la circolazione di questi mezzi. Obiettivo: non esporre a situazioni di pericolo se stessi e gli altri utenti della strada, soprattutto pedoni e ciclisti.

 

L’esigenza di intensificare questi controlli nasce anche dalle numerose giornaliere segnalazioni dei cittadini alla Polizia Municipale. Le domande più frequenti. E possibile caricare una persona sul monopattino, addirittura un bambino? E’ possibile trasportare il cane o appoggiare le borse della spesa? Si possono installare seggiolini o cestini? La riposta è una sola: no. Molte le domande anche sull’uso del casco, obbligatorio per i conducenti minorenni.

 

La Polizia Municipale è a disposizione per fornire ogni chiarimento sulla normativa che disciplina e limita l’uso dei monopattini elettrici e questa è l’occasione per ricordare le principali regole da rispettare: 1) occorre avere più di 14 anni; 2) possono essere utilizzati sulle strade urbane ma è sempre vietata la circolazione in presenza di limiti di velocità superiori ai 50 km orari; 3) sulle strade extraurbane la circolazione è consentita solo se dotate di pista ciclabile e, evidentemente, all’interno della pista.

 

E’ poi obbligatorio usare la pista ciclabile quando è presente ed è vietato circolare su marciapiedi e in senso contrario a quello di marcia.

 

Inoltre i monopattini devono essere dotati di: motore elettrico di potenza nominale continua non superiore a 0,5 chilowatt; devono avere un campanello; non possono essere dotati di posti a sedere e sono utilizzabili solo in piedi.

 

Quando si guida un monopattino è vietato usare il telefono cellulare; trainare o farsi trainare; trasportare altre persone, cose o animali (e nemmeno trainarli).

 

La sanzione, per chi viola queste regole, varia da 50 a 100 euro a seconda delle circostanze. Circolare con un monopattino con caratteristiche diverse da quelle previste comporta invece la confisca del veicolo e un verbale da 100 a 400 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X