Quantcast
facebook rss

Più servizi per le fasce economicamente fragili: ecco un bando

ASCOLI - L'avviso, emanato dall'Ats 22, scade il 4 settembre. Brugni: «Necessario per prepararsi alle nuove sfide, anche alla luce dell’aumento del costo della vita a cui stiamo assistendo in questo periodo»
...

 

Il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti e l’assessore Massimiliano Brugni

Progetti di pronto intervento sociale: c’è un bando per individuare enti del terzo settore per attuarli.

Destinatari dei progetti sono le persone in condizioni di povertà, estrema o marginalità, e verranno presentati dagli enti, chiamati a rispondere allo specifico bando emanato dall’Ambito Territoriale Sociale 22, di cui il Comune di Ascoli è capofila.

 

Un intervento che si rivolge a minori, vittime di violenza, vittime di tratta, persone non autosufficienti, adulti in difficoltà, in condizione di povertà o a rischio di trovarcisi, comprese le persone in condizioni di marginalità estrema e senza dimora presenti nei comuni dell’Ats 22.

 

Il progetto consentirà di ampliare la reperibilità dei servizi, estendendone gli orari di aperture attraverso una programmazione coordinata degli interventi e delle prese in carico gestate, e di assicurare la migliore accessibilità delle prestazioni disponibili, anche attraverso un agire di prossimità.

 

«Vogliamo continuare a rivolgere la nostra attenzione alle fasce di popolazioni fragili – ha dichiarato il sindaco Marco Fioravanti attraverso misure che aiutino le persone in difficoltà a migliorare la loro condizione. Questo bando dell’Ats22 è molto importante perché andrà a individuare i soggetti del Terzo settore deputati a presentare i progetti da attuare».

Un altro obiettivo dell’intervento è quello di sviluppare attività di presidio sociale, sanitario e di accompagnamento, offrendo alcuni servizi essenziali a bassa soglia (ad esempio servizi di ristorazione, distribuzione di beni essenziali, servizi per l’igiene personale, biblioteca, una limitata accoglienza notturna, screening e prima assistenza sanitaria, mediazione culturale, counseling, orientamento al lavoro, consulenza amministrativa e legale, anche ai fini dell’accesso alle prestazioni riconosciute, banca del tempo).

«Vogliamo potenziare i Servizi sociali a disposizione delle persone economicamente fragili – ha aggiunto l’assessore ai Servizi sociali, Massimiliano Brugnianche alla luce dell’aumento del costo della vita a cui stiamo assistendo in questo periodo. L’Ats 22 ha deciso di farsi trovare preparato alle nuove sfide e con questa progettualità mira a rafforzare il rapporto con le persone più fragili del territorio».

Per la realizzazione degli interventi l’Ambito Territoriale Sociale 22 mette a disposizione una somma massima complessiva pari a 117.652 euro, a valere sul Pon Inclusione, ed è prevista una compartecipazione da parte dell’Ente del Terzo Settore che realizzerà l’intervento pari 5.900 euro in risorse monetarie e non monetarie.

L’avviso scade il 4 settembre 2022 e tutte le informazioni sono reperibili sul sito istituzionale del Comune di Ascoli all’indirizzo www.comune.ap.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X