Quantcast
facebook rss

 Fondo complementare, poco tempo per cogliere l’occasione: a Montalto si apre uno sportello informativo

INIZIATIVA di Cna Picena e Amministrazione comunale. Lo scopo è quello di offrire ai residenti l’opportunità di ricevere consulenza e sostegno nella presentazione delle domande 
...

 

Scadenze stringenti, fissate per il mese di ottobre, e 300 milioni di euro da sfruttare al meglio. Tanto, infatti, è stato stanziato per le imprese marchigiane nel Fondo complementare. L’informazione è alla base di un tempestivo intervento e la Cna del Piceno ha fatto suo questo impegno.

 

A Montalto, di fronte a una nutrita platea di imprenditori e aspiranti tali c’erano il direttore della Cna di Ascoli Francesco Balloni, il coordinatore del Team sisma Cna Marche Daniele Salvi, il direttore territoriale di Uni.Co. Massimo Capriotti e il vicedirettore Vincenzo Brutti, con il supporto dei dati elaborati dal direttore del Centro studi Cna Marche Giovanni Dini.

 

Il team ha evidenziato caratteristiche tecniche e finanziarie di linee di intervento e bandi previsti dal Fondo complementare, finalizzati alla creazione o al consolidamento di impresa in ogni settore economico in un’ottica di sostegno agli investimenti, valorizzazione ambientale, promozione turistica, culturale, sportiva e sociale.

 

Il tempo, però, stringe e restano ancora poche settimane per tradurre le tante idee emerse nell’ambito dei due incontri in progetti concreti in grado di accedere ai finanziamenti. È anche per questa ragione che Cna e Amministrazione comunale di Montalto hanno annunciato la volontà di inaugurare già, a partire dai prossimi giorni, uno sportello settimanale nel borgo piceno per offrire ai residenti l’opportunità di ricevere consulenza e sostegno nella presentazione delle domande, con l’obiettivo di farsi trovare pronti in vista di un’imperdibile occasione di rinascita economica e sociale.

 

«Siamo lieti e orgogliosi che sindaco e Comune abbiano individuato in Cna e Uni.Co. due partner affidabili e ideali per affrontare questa sfida – dichiara Francesco Balloni – scegliendo di darci fiducia per dare nuova linfa alla progettualità di Montalto. È giunto il momento di mettere in campo le proposte migliori per la ripartenza delle attività e la ripresa del territorio: già dalla prossima settimana i cittadini potranno contare su di noi per ricevere informazioni utili ed estremamente pratiche per la presentazione delle domande».

 

«Ringrazio la Cna e il confidi Uni.Co. per la disponibilità e la professionalità dimostrate in questo percorso intrapreso insieme – afferma il sindaco Daniel Matricardi -. L’apertura di uno sportello settimanale a Montalto è sintomo della volontà di affiancare il territorio in una fase così importante, che vede pubblico e privato in totale sinergia. Sono certo che, con il contributo di Cna e Uni.Co, le buone idee troveranno spazio tra le diverse linee di intervento previste dal Fondo complementare».

 

Con l’intero spettro imprenditoriale a poter beneficiare delle risorse messe a disposizione dai bandi e il sostegno di CNA e Uni.Co, il tessuto imprenditoriale di Montalto e delle aree interne potrà dunque mettersi alle spalle le criticità degli anni scorsi e tornare a rappresentare un punto di forza del territorio. Dal 2009 ad oggi, infatti, il comune ha assistito alla perdita di ben 79 imprese – il 19,5% del totale – concentrate principalmente in due settori chiave come il primario e le costruzioni. È tempo di invertire la tendenza, dando spazio a idee innovative e vincenti per creare nuove reti economiche e sociali a partire dalle piccole e medie imprese locali, con grande attenzione riservata alle nuove generazioni di imprenditori.

 

«La grande partecipazione di questi incontri testimonia un notevole interesse verso un importante pacchetto di risorse – conferma Massimo Capriotti – da intercettare dando concretezza alle idee. Come confidi abbiamo scelto di restare accanto ai territori, e a Montalto come in tutta la provincia garantiremo consulenza e supporto in questa fase progettuale.

 

L’obiettivo è arrivare a elaborare proposte concrete e in linea con le esigenze dei singoli imprenditori e della comunità. La complessità del momento non deve rappresentare un ostacolo, bensì uno stimolo a lavorare di squadra per progettare in maniera sinergica un futuro luminoso per Montalto e le aree interne».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X