Quantcast
facebook rss

Mercato ittico, dura replica di Camaioni a Marinangeli: «Attacco fazioso e scorretto»

SAN BENEDETTO - L'assessore al commercio afferma di aver pubblicamente ringraziato il consigliere per l'arrivo del compattatore: «Non accetto comportamenti aggressivi che distorcono la realtà per un superfluo momento di visibilità»
...

Laura Camaioni, assessore al commercio

 

di Giuseppe Di Marco

 

Non si è fatta attendere molto, la replica dell’assessore al commercio Laura Camaioni al consigliere Lorenzo Marinangeli, che rivendicando l’arrivo di un compattatore come un successo personale e della Lega, ha rimbrottato il membro della giunta per non averlo citato e ringraziato per il contributo apportato all’operazione.

 

Camaioni, dal canto suo, mantiene il confronto sugli stessi toni. «Con stupore e incredulità apprendo dai giornali di questo attacco personale – dice l’assessore – fazioso e scorretto da parte del consigliere Marinangeli, dopo che, in questi mesi che mi vedono nella veste di assessore, abbiamo non solo instaurato un ottimo rapporto di confronto e dialogo ma abbiamo anche collaborato per la fattiva attuazione dei progetti in itinere per il porto e la marineria sambenedettese: proprio quella marineria che tutti abbiamo a cuore e che ha bisogno di tante cose ma non di certo dei comportamenti aggressivi volti a distorcere la realtà dei fatti per un superfluo momento di visibilità, che stranamente esce fuori sui media proprio nel pieno della campagna elettorale nazionale».

 

L’assessore quindi ricostruisce la vicenda, a partire dal rendez vous con commercianti ittici e armatori. «Per la correttezza che da sempre contraddistingue il mio operato in questa Amministrazione e nella vita privata – prosegue Camaioni – tengo a ricordare al consigliere Marinangeli che lui non era presente alla riunione con armatori e pescatori tenutasi lo scorso martedì 30 agosto: nonostante questa assenza, più volte ho ringraziato lui e la Regione per l’impegno profuso nel reperimento dei fondi per il progetto del compattatore. Ma sono certa che le mie parole pubbliche gli siano già state riportate da tutti i presenti, come peraltro ho fatto io telefonicamente prima di questa “uscita” sui giornali.

 

Se queste informazioni non sono state riportate nei vari comunicati stampa, non può essere assolutamente ricondotto alla mia volontà mentre sui miei canali social ho solo sottolineato il bisogno di reperire fondi comunitari. La scorrettezza è offendermi pubblicamente dandomi della “double face” che non solo lede la mia professionalità ma soprattutto il ruolo che ricopro in questa Amministrazione, andando a creare il sospetto che questo epiteto possa avere un fondo di verità: nessuno deve azzardarsi a utilizzare tali affermazioni per quanto riguarda la mia persona e prometto che se mai si dovessero ripetersi queste parole ingiuriose mi adopererò in tutti i modi per tutelare la mia immagine e quella dell’Amministrazione di cui sono fiera di far parte».

 

Infine, Camaioni ricentra il discorso sullo spirito di collaborazione. «Le parole del consigliere proprio non le posso accettare: ovviamente capita che nascano delle incomprensioni, che ritengo si possano superare attraverso il dialogo, ma certamente non tramite questi attacchi personali pre-elettorali sulla stampa. Solo con la collaborazione e il dialogo tra noi la città potrà beneficiare dei numerosi progetti che vorremmo realizzare per il bene della nostra San Benedetto, del porto e del mercato ittico, come lo stesso consigliere – lontano dai riflettori – non smette di ricordarci: un impegno che ho preso e che sto portando avanti giorno per giorno in modo discreto con un’onestà intellettuale che dovrebbe far impallidire chi mi attacca con appellativi sgradevoli e ingiustificati.

 

Concludo ricordando al consigliere che le cose da fare sono moltissime: l’impegno da parte mia e di questa amministrazione è costante e continuo per portare a casa il maggior numero di obbiettivi realizzabili e la strada per conquistarli è “insieme”».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X