Quantcast
facebook rss

Rissa allo stadio: scattano i Daspo per tre tifosi, cinque giocatori e un dirigente

PROVVEDIMENTI del questore di Macerata dopo i fatti accaduti lo scorso aprile allo stadio "Giovanni Paolo II" di Matelica al termine della partita tra la squadra di casa e l'Elpidiense Cascinare
...

Un momento della rissa

 

Rissa allo stadio di Matelica: Daspo di un anno per tre tifosi, cinque giocatori e un dirigente. Tutti e nove dovranno stare lontani per dodici mesi non solo dai campi di calcio, ma da tutti i luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive sul territorio nazionale. I provvedimenti sono stati emessi dal questore di Macerata Vincenzo Trombadore.

 

I fatti risalgono allo scorso 9 aprile quando al “Giovanni Paolo II” dopo l’incontro tra Matelica Calcio 1921 e Elpidiense Cascinare gli animi, secondo quanto accertato dai Carabinieri, si scaldarono oltre ogni limite dopo un gesto di un calciatore dell’Elpidiense verso i tifosi avversari.

 

Alcuni giocatori della squadra ospite riuscirono anche a scalvare le recinzioni entrando in contatto con i tifosi di casa. La situazione ben presto degenerò: pugni e calci, ma nessuno rimase ferito in maniera grave.

 

Immediati gli accertamenti dei Carabinieri di Matelica i quali, dopo essere intervenuti allo stadio, visionarono le immagini di alcuni video registrati dai telefoni cellulari da chi era presente.

 

Sono così risaliti a nomi e volti dei responsabili. In tutto nove persone che sono state denunciate e anche sanzionate con provvedimenti di natura amministrativa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X