Quantcast
facebook rss

Tre corone d’alloro ad Ascoli in ricordo dei Caduti per la Liberazione 

LA CERIMONIA è organizzata dall'Anpi provinciale, si articolerà in tre luoghi significativi della città, il 12 settembre, anniversario dello scontro nel quartiere di San Filippo
...

Due rappresentanti dell’Anpi picena durante una cerimonia in Piazza Roma

Il 12 settembre 1943, nel quartiere di San Filippo, ad Ascoli, gli avieri di stanza alle “Casermette” e gruppi di civili in armi affrontarono una colonna di soldati e mezzi dell’esercito tedesco in ritirata, riportando la prima vera vittoria in campo aperto, dopo l’8 settembre, con oltre cento prigionieri tedeschi e un gran numero di automezzi sequestrati.

 

Nello scontro a fuoco persero la vita gli avieri Gaetano Barrile, Antonio D’Urso, Giuseppe Faienza e Giovanni Verbale, tutti decorati con Medaglia d’Argento al Valor Militare.

 

L’Anpi provinciale di Ascoli renderà onore ai caduti lunedì 12 settembre alle ore 9, deponendo una corona d’alloro ai piedi della lapide apposta sul sottopasso ferroviario di San Filippo.

 

A seguire, una seconda corona verrà deposta ai piedi delle lapide, apposta sulla facciata della ex Caserma “Vecchi”, in corso Vittorio Emanuele, in ricordo dell’uccisione, per mano tedesca, dei civili Concetta Cafini e Adriano Cinelli.
Infine, una terza corona verrà deposta ai piedi della lapide apposta sulla facciata della ex Caserma “Umberto I”, in corso Mazzini, in ricordo dei militari Luciano Albanesi (tenente) e Leone Lepore (sergente), caduti in difesa della caserma presa d’assalto dalle truppe tedesche.
L’Anpi provinciale invita i cittadini ascolani a partecipare alla cerimonia in memoria degli eroici protagonisti della Lotta di Liberazione dal nazifascismo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X