Quantcast
facebook rss

Crisi idrica: da mercoledì torna l’acqua di notte in sei Comuni del Piceno

PROVVEDIMENTO della Ciip dopo che lo scorso 22 agosto aveva fatto scattare il 3° stadio della prima fase del "livello d'allarme-codice rosso". Rubinetti riaperti nei serbatoi che riforniscono Castorano, Spinetoli, Offida, Monsampolo, Monteprandone e Acquaviva
...

 

Torna l’acqua di notte in sei Comuni del Piceno: Castorano, Spinetoli, Offida, Monteprandone, Monsampolo, Acquaviva. E’ il provvedimento adottato dalla Ciip in seguito alla crisi idrica che ha fatto scattare la prima fase del terzo stadio di “livello di allarme-codice rosso” con conseguente chiusura avvenuta lo scorso 22 agosto.

 

Visto l’attuale andamento climatico, che ha comportato una lieve riduzione dei consumi di utenza, si procederà a questa sospensione delle chiusure notturne nei serbatoi del territorio gestito sottoposti a chiusura nelle scorse settimane.

 

A partire dalle ore 22 di mercoledì 14 settembre, i serbatoi che torneranno a pieno regime anche di notte sono quelli del Parco della Rimembranza (Castorano), di Villa Eusebi (Spinetoli), di San Barnaba e Cappuccini nuovo (Offida), di Piazza Castello e San Vincenzo (Acquaviva), di Bitossi (Monteprandone e Monsampolo) e di Colle Gioioso (Monteprandone).

 

Le zone quindi interessate sono: centro, Gaico e San Silvestro (Castorano); Pagliare del Tronto (Spinetoli); centro e zona Cappuccini (Offida); centro, San Vincenzo e Colle in su (Acquaviva); Centobuchi (Monteprandone); Stella (Monsampolo).

 

La Ciip monitorerà le condizioni di disponibilità idrica e l’andamento climatico per valutare le giuste misure per garantire un’equa distribuzione della scarsa risorsa idrica disponibile. Vista la precarietà delle fonti di approvvigionamento non sono esclusi temporanei disservizi sui territori interessati.

 

Inoltre la Ciip ricorda agli uffici pubblici, all’utenza civile, commerciale, produttiva e sanitaria, di porre particolare attenzione alla manutenzione degli impianti ad autoclave (serbatoi e pompe) e, nel caso in cui non siano ancora attivati o non si disponga degli stessi, di provvedere alla loro immediata installazione.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X