Quantcast
facebook rss

«Le scuole non sono semplici contenitori, ma centri propulsori di democrazia, saperi, convivenza civile, sociale e culturale»

ASCOLI - Il saluto del presidente della Provincia alla vigilia del nuovo anno scolastico: «Per sottolineare il significato, così importante, di questa giornata di ripartenza porterò il saluto direttamente visitando due scuole del territorio»
...

Sergio Loggi

 

di Sergio Loggi

 

(presidente della Provincia di Ascoli)

 

Inizia un nuovo Anno Scolastico all’insegna della speranza e dell’ottimismo dopo la straordinaria emergenza Covid-19 che ha sconvolto abitudini e socialità imponendo distanziamento e didattica a distanza.

Si torna finalmente in classe, studenti e docenti possono di nuovo interagire in presenza e tornare gradualmente e con nuove modalità a quella scuola fatta di relazioni, di scambi e di attività quotidiane che ha forgiato intere generazioni di giovani.

 

Per sottolineare il significato, così importante, di questa giornata di ripartenza porterò il saluto direttamente visitando due scuole del territorio.

Altrettanto faranno i consiglieri provinciali a testimonianza della vicinanza e dell’attenzione che la Provincia riserva al mondo della scuola. Il personale dell’Ente, anche nel periodo estivo, ha lavorato con grande impegno, di concerto con tutti i dirigenti scolastici, per assicurare il ritorno in aula in sicurezza riducendo rischi e cercando di organizzare al meglio spazi ed ambienti.

 

Le scuole non sono solo degli edifici, dei “semplici contenitori” ma rappresentano centri propulsori di democrazia, di saperi, di convivenza civile, sociale e culturale.

 

In questa prospettiva, l’Amministrazione provinciale – come ho già evidenziato in altre occasioni – ha previsto cospicui investimenti attingendo da tutti i fondi disponibili messi a disposizione dell’Ente per realizzare un piano organico di interventi e investimenti in grado di rendere i plessi scolastici sempre più efficienti, sicuri e funzionali.

 

E’ importante guardare al futuro con rinnovato slancio e fiducia per migliorare la qualità dei servizi, investendo le risorse necessarie e superando problematiche e criticità.

 

Formulo a nome dell’intera Amministrazione provinciale l’augurio di buon anno scolastico, assicurando la piena disponibilità a collaborare e a lavorare insieme a tutte le componenti scolastiche per la crescita culturale, sociale ed umana della nostra comunità locale.

 

Scuola, si ricomincia: il sindaco Spazzafumo e le parole di Nelson Mandela

Mercoledì la prima campanella: interventi e progetti nelle scuole della Provincia

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X