Quantcast
facebook rss

Anche un 27enne di Grottammare tra i quattro writers arrestati in India

E' ACCADUTO nella città di Ahmedabad, sono accusati di aver disegnato graffiti sui vagoni della metro. Il giovane residente in Riviera è Paolo Capecci. Fermati dopo che la Polizia ha visionato le immagini della videosorveglianza. Gli altri tre sono di Monte San Vito (Ancona), Tortoreto (Teramo) e Spoltore (Pescara)
...

I quattro arrestati insieme a due poliziotti in una Stazione della Polizia di Gujarat

 

di Andrea Ferretti

 

Graffiti sui vagoni della metro, arrestati in India quattro writers italiani. Due sono marchigiani, uno di Grottammare. E’ accaduto a Ahmedabad, una città dello Stato di Gujarat. Ad essere finiti nei guai sono il 27enne Paolo Capecci di Grottammare, il 29enne Sacha Baldo di Monte San Vito (Ancona), il 24enne Gianluca Cudini di Tortoreto (Teramo) e il 21enne Daniele Stranieri di Spoltore (Pescara). Erano arrivati in India con un visto turistico della durata di un mese.

 

Sono accusati di aver decorato con i loro tag un vagone del treno. Tutto questo a poche ore dall’inaugurazione di un nuovo tratto della metro da parte del primo ministro indiano, Narendra Modi.

 

Quello che avevano disegnato su un vagone

L’arresto è stato effettuato dopo che i poliziotti hanno visionato le immagini delle videocamere di sicurezza.

 

Tutti i media indiani, e a seguire del mondo, riportano la foto dei quattro arrestati immortalati insieme a due poliziotti, scattata all’interno di una stazione di Polizia.

 

I quattro giovani sono accusati di aver danneggiato una proprietà pubblica ed essersi introdotti in un’area vietata al pubblico. Il danno sarebbe stato stimato in 50.000 rupie, circa 600 euro.

 

“Gli agenti dell’unità Ahmedabad Detection of Crime Branch- come riporta il quotidiano locale The Indian Express – li hanno arrestati domenica per aver deturpato due vagoni parcheggiati nella metropolitana di Ahmedabad, a Apparel Park e a Gomtipur, sulla base dei filmati ripresi dalle telecamere di sorveglianza. I fatti sarebbero avvenuti nelle prime ore di venerdì. Tre di loro sono saltati attraverso il muro del deposito di Apparel Park della ferrovia della metropolitana a Gomtipur tra le ore 2,37 e le 2,52 dopodiché sono entrati nell’area tra due autobus parcheggiati, il T-14 e il T-15, e hanno scritto ‘Tata” con colori diversi fuori da entrambi gli autobus. Hanno anche scritto ‘Tas’ sui pali elettrici tra le due carrozze della metropolitana”.

 

Dopo l’arresto, la Polizia ha effettuato una perquisizione domiciliare e nella loro abitazione sono state trovate numerose bombolette di vari colori. I quattro sono poi stati trasferiti a Mumbai, dove sembra che nei giorni scorsi abbiano tentato di compiere gesti analoghi. Le indagini, dunque, proseguono.

 

Sempre secondo fonti indiane, in base alle dichiarazioni della Polizia del posto, i quattro  farebbero parte del gruppo “Rail Goons” i cui componenti lasciano graffiti sui treni durante i soggiorni in giro per il mondo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X