Quantcast
facebook rss

Medici di famiglia: «Misure transitorie a Folignano dopo il pensionamento di Angelini e l’arrivo del sostituto»

SANITA' - Sono le parole dell'assessore regionale Saltamartini, sulla base delle rassicurazioni dell'Area Vasta 5 e della direttrice del Distretto. Alzato il massimale al dottor Petroni e l'invito ai colleghi di Ascoli di aprire uno studio nel vicino comune
...

L’assessore Filippo Saltamartini

 

«La mancata formazione di un numero di professionisti superiore a quelli che vanno in pensione e la scarsa appetibilità del mestiere di medico di famiglia, sono le cause delle carenze di questo servizio non solo a Folignano ma in tutta la nostra Nazione»: questo l’esordio dell’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini.

 

Lo spunto arriva dal posto rimasto vacante a Folignano, con il pensionamento del dottor Giacomo Angelini, il 30 settembre, fatto che ha creato preoccupazione tra i cittadini.

«A gennaio arriverà il nuovo medico titolare a tempo indeterminato a Folignano. Ci siamo interessati da tempo alla vicenda – la precisazione di Saltamartini – e la direzione dell’Area Vasta 5 ha fornito rassicurazioni circa l’individuazione di misure transitorie da qui fino al nuovo anno».

Le misure transitorie erano state anticipate dalla dottoressa Giovanna Picciotti, direttore del Distretto Sanitario di Ascoli che, a Cronache Picene, aveva detto: «Gli assistiti avranno tre scelte e cioè Amalia D’Orsi, Beatrice Calvaresi (nuovi arrivi a Folignano) e Francesco Felicioni, di Maltignano. Hanno capienza in quanto convenzionati di recente e coprono entrambi i comuni dove lavorava il dottor Angelini».

«In pratica – aveva concluso la dottoressa Picciotti – seppure ci sono stati tanti pensionamenti, posso affermare che tutti i comuni hanno il loro medico di famiglia». 

(Continua a leggere dopo il link dell’articolo)

Medici di famiglia, turnover nel Distretto di Ascoli: c’è anche chi lo sceglie

 

L’assessore regionale alla Sanità conferma le parole della Picciotti: «Intanto nella vicina Maltignano il medico di medicina generale (Francesco Felicioni) ha posti disponibili all’occorrenza».

 

Ed aggiunge, riferendosi all’altro medico che ha ambulatorio a Folignano, oltre che ad Ascoli:

«Inoltre per alleviare il disagio, il massimale dell’attuale medico presente Fabio Petroni è stato innalzato a 1.800, come già accadde prima che arrivassero due dottoresse in formazione (Amalia D’Orsi, Beatrice Calvaresi, ndr) che hanno un massimale di 1.000 assistiti a testa.

In questo modo diverse persone potranno essere immediatamente sistemate. E di questo – ha aggiunto Saltamartini- desidero ringraziare tutti i medici e anche il dottor Petroni che ha dimostrato alto senso civico e sociale.

Ho chiesto all’Area Vasta 5 di impegnarsi affinché i medici convenzionati di Ascoli aprano un secondo ambulatorio nel comune che conta quasi 9.000 abitanti, vista la vicinanza geografica: in questo modo si potrà garantire subito una possibilità di scelta non solo temporanea ma definitiva.

Insomma – conclude Saltamartini – l’impegno per garantire copertura alla cittadinanza viene dispiegato su tutti i versanti possibili».

m.n.g.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X