Quantcast
facebook rss

Calcio da tavolo, Subbuteo Ascoli domina la B e torna in Serie A

ASCOLI - E’ il verdetto delle gare che si sono svolte al palasport di San Benedetto. La squadra capitanata da Giuseppe Silvestri dedica la promozione al ricordo di Roberto Iacovich. Molto bene anche il Picchio Ascoli nel torneo di C
...

I protagonisti del ritorno in Serie A

 

Al termine di campionato strepitoso il Subbuteo Club Ascoli ha riconquistato la serie A di calcio da tavolo subbuteo. I bianconeri hanno chiuso al primo posto il torneo di B, collezionando ben 73 punti, frutto di 24 vittorie, un pareggio e una sola sconfitta, con quindici lunghezze di vantaggio sul Cct Roma che poi ha perso la sfida playoff contro Bagheria.

 

Il Subbuteo Ascoli torna in massima divisione dopo una sola stagione. La retrocessione non era avvenuta sul campo, ma la formazione bianconera aveva rinunciato alla massima serie nel periodo più intenso della pandemia covid. In quei giorni il movimento nazionale si divise: da una parte i club che volevano giocare a tutti i costi nonostante i rischi, dall’altra quelli che preferivano rinviare il campionato. L’Ascoli fece parte di questo secondo gruppo. Qualche avversario sostenne che la vera motivazione del Subbuteo Ascoli di non giocare era il timore di retrocedere.

 

Ed ora, con i fatti, tutti sono stati zittiti ed ecco la bella rivincita con un campionato dominato a suon di gol. I protagonisti del Subbuteo Club Ascoli hanno dedicato la promozione a Roberto Iacovich, loro ex compagno di squadra, scomparso dodici anni fa a soli 42 anni a causa di un infarto, e a tutte le vittime del covid.

 

La squadra, guidata dal capitano non giocatore Giuseppe Silvestri, è composta da Paolo Finardi, Stefano Flamini, Marco Perazzo, Fayçal Rouis, Massimiliano Schiavone e Augusto Vagnoni.

 

Splendido anche il torneo del Picchio, la seconda squadra ascolana, composta da Alan Bianchi, Luca Ciabattoni, Antonio Fucci, Alessandro Migliori, Giancarlo Silvestri e Pietro Troiani. Ha chiuso al 5° posto con 39 punti, a sei lunghezze dal secondo posto che avrebbe permesso di giocarsi la promozione in ai playoff.

 

Il Picchio Ascoli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X