Quantcast
facebook rss

Restyling della piscina comunale, servono altri 100.000 euro: la riapertura a gennaio

SAN BENEDETTO - Il cantiere chiuderà il 12 dicembre, ma intanto occorre un'apposita variazione di bilancio per coprire l'aumento del costo dei materiali, il rifacimento dell'illuminazione e la nuova guarnizione
...

Il cantiere alla piscina comunale “Gregori”

 

di Giuseppe Di Marco

 

Servono altri 100.000 euro per completare il restyling della piscina comunale “Gregori”. L’aggravio è dovuto a tutta una serie di voci non contemplate all’inizio dei lavori: la riapertura dell’impianto, che non coinciderà con la chiusura del cantiere, è prevista per gennaio 2023.

 

L’aggravio, nel dettaglio di spesa, sarà reso noto nel prossimo Consiglio comunale, previsto per il primo o secondo fine settimana di novembre, nel quale verrà approvata un’apposita variazione di bilancio per consentire agli uffici di destinare le risorse all’intervento in questione.

 

Per ora si sa che i maggiori costi sono dovuti in al rinnovamento totale dell’illuminazione: inizialmente, infatti, si pensava di poter riutilizzare quella vecchia, ma adesso i tecnici hanno stabilito di installare nuove fonti luminose dal minor consumo energetico. In secondo luogo, i nuovi fondi dovrebbero servire a finanziare l’installazione di una nuova guarnizione. A preoccupare, inoltre, è l’aumento generalizzato dei costi relativi ai materiali, che continua a non concedere tregua all’Amministrazione comunale in tutti i cantieri aperti.

 

A proposito di cantieri, quello della piscina dovrebbe chiudersi il 12 dicembre di quest’anno. Ma il giorno di consegna dei lavori non potrà coincidere, ovviamente, con la riapertura dell’impianto natatorio: per questa sarà necessario prima riavviare tutto ciò che si trova all’interno della piscina coperta. Considerando le tempistiche necessarie e la pausa per le festività, è quasi certo che la riconsegna della piscina alle società che vi lavorano avverrà all’inizio dell’anno prossimo.

 

Vale la pena ricordare che con l’intervento attuale, il Comune ha commissionato il rifacimento del tetto: quello precedente, completamente deteriorato, è stato sostituito da una nuova copertura in legno. Per quanto riguarda la piscina scoperta, invece, si attende l’esito del bando Pnrr a cui l’Amministrazione ha aderito a giugno. L’avviso in questione si chiuderà il 15 ottobre: la risposta ministeriale, presumibilmente, verrà comunicata entro la fine dell’anno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X