Quantcast
facebook rss

Il centrosinistra prova a rinsaldarsi: Pd, Verdi e Cambia uniti contro Spazzafumo

SAN BENEDETTO - A cercare unità sono le coalizioni rappresentate in consiglio da Paolo Canducci, Aurora Bottiglieri e Annalisa Marchegiani. All'iniziativa aderisce anche Cambia ma la strada, viste le elezioni comunali del 2021, è tutta in salita
...

Paolo Canducci, Aurora Bottiglieri e Luca Spadoni

 

di Giuseppe Di Marco

 

Il centrosinistra ci prova. Dopo la triplice disfatta alle elezioni amministrative del 2021, le coalizioni rappresentate in Consiglio da Paolo CanducciAurora Bottiglieri, insieme a Cambia San Benedetto, si incontrano per provare a formare un fronte di opposizione compatto.

 

«Le forze politiche e civiche del Pd, Europa Verde e Verdi, Cambia, Articolo Uno, Socialisti, Democratici per Canducci, Nos, Repubblicani Europei, Rinasci San Benedetto, insieme ai consiglieri comunali Aurora Bottiglieri, Annalisa Marchegiani e Paolo Canducci si sono ritrovate ieri sera presso l’ex Cinema delle Palme per avviare un percorso aperto finalizzato a condividere iniziative politiche comuni su temi nazionali e locali – scrivono i referenti delle diverse formazioni – Tutti i presenti hanno espresso un giudizio estremamente negativo sul primo anno di amministrazione Spazzafumo, bloccata da divisioni interne e priva di una visione per la città, nonché l’urgenza di rimettere al centro le emergenze e le necessità della comunità sambenedettese, ad oggi assolutamente trascurate, coinvolgendo maggiormente i cittadini, i giovani e le associazioni, confrontandosi con le categorie e le parti sociali, promuovendo iniziative di approfondimento».

 

«Questo primo incontro – aggiungono i referenti – si è concluso con l’impegno di tutti ad aderire da subito alle manifestazioni per la pace in programma nei prossimi giorni in molte città italiane e il 5 novembre a Roma, e con la volontà di proseguire il confronto anche nelle prossime settimane affiancando l’attività dei consiglieri comunali».

 

Visto da fuori, niente di anormale. Se questa dinamica però viene inserita in un contesto come quello sambenedettese, è difficile aspettarsi che questo passo sia sufficiente a formare una coalizione compatta. Va ricordato infatti che il centrosinistra, alle comunali dell’anno scorso, si presentò con tre differenti candidature, offrendo l’assist perfetto ad Antonio Spazzafumo per ottenere l’ingresso al secondo turno, dove l’imprenditore avrebbe sconfitto l’ex sindaco Pasqualino Piunti. Per il momento, e forse non solo ora, rimangono fuori dal discorso il Movimento Cinque Stelle e il polo di Italia VivaAzione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X