Quantcast
facebook rss

In casa con 16 dosi di eroina, scatena i pitbull contro i poliziotti: ma è tutto inutile e lo spacciatore finisce  in manette

SAN BENEDETTO - Si è conclusa così l'operazione degli agenti del locale Commissariato in un appartamento sul lungomare di Porto d'Ascoli. Ecco com'è andata
...

Il Commissariato di San Benedetto

 

Blitz della Polizia in un appartamento del lungomare di Porto d’Ascoli: arrestato un uomo di origini tunisine per spaccio di eroina.

 

Ad attivare gli agenti sono state diverse segnalazioni pervenute al locale Commissariato. Dopo le opportune verifiche, è scattato il blitz che però non è stato semplice. Entrati nell’appartamento, i poliziotti sono stati aggrediti da due cani di razza pitbull, lasciati nell’ingresso privi di guinzaglio.

 

Approfittando del diversivo creato dai suoi cani, uno degli occupanti, un pluripregiudicato che dormiva in una delle stanze, ha appallottolato un paio di boxer lanciandoli dalla finestra. I poliziotti se ne sono accorti e si sono precipitati in strada per raccogliere l’involucro dove, infatti, erano nascoste 16 dosi di eroina già confezionate per lo spaccio.

 

Una volta riportati alla calma i cani, gli agenti hanno proceduto alla perquisizione dell’appartamento dove sono saltati fuori un bilancino elettronico di precisione e ritagli di cellophane compatibile con quello utilizzato per confezionare le dosi rinvenute poco prima.

 

L’uomo, già sottoposto a “sorveglianza speciale”  è stato arrestato e trasferito nel carcere ascolano del Marino. Deve rispondere di detenzione di eroina ai fini di cessione e del comportamento che fa emergere “una spiccata capacità a delinquere”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X