Quantcast
facebook rss

Restyling del Ballarin, il progetto Canali fa discutere i quartieri

SAN BENEDETTO - Dell'elaborato, che sarà presentato nel pomeriggio di sabato 19 novembre, i comitati non approvano lo spostamento della viabilità ad est, che preclude la possibilità di estendere il parco alla pineta dei funai
...

L’ex stadio “Fratelli Ballarin”

 

di Giuseppe Di Marco

 

Si riaccende la discussione sul restyling del Ballarin. Cominciano a farsi sentire i direttivi dei comitati di quartiere, che dopo l’esposizione in maggioranza del progetto, ad opera dell’archistar Guido Canali, avanzano perplessità a proposito di alcuni aspetti che caratterizzano l’idea di “scrigno” proposta dal luminare.

 

Per il momento la discussione di mantiene in ambito ufficioso, ma a più riprese i comitati hanno fatto sapere di non essere d’accordo, in particolare, su due punti: lo spostamento della viabilità, che verrebbe trasferita interamente ad est, trasformando Via Marchegiani in una strada a doppio senso di circolazione e Via Morosini, al contrario, in una pista ciclopedonale il cui transito sia permesso anche ai veicoli dei residenti.

 

Tale previsione infatti andrebbe contro quanto proposto anni fa dal Comitato di Volontariato Cittadino, che invece avrebbe voluto usare il muro protetto da vincolo storico come spartitraffico fra le due corsie. Con questo stratagemma, Fabrizio MarcozziCinzia Maffei riuscirono ad estendere il parco attrezzato fino alla pineta dei funai e al mare. Con la realizzazione della doppia corsia su Via Marchegiani, però, questo non sarà possibile.

 

Altro malumore sarebbe generato dal fatto che il progetto di Canali, o almeno quanto di questo progetto è trapelato, non varrebbe la candela. In altre parole, per molti referenti dei comitati il Comune avrebbe potuto risparmiare i 139.000 euro destinati a Canali, investendoli in iniziative di sostegno alla cittadinanza in questo momento storico segnato da una profonda crisi sociale ed economica.

 

Va detto che comunque il progetto non è ancora stato mostrato alla cittadinanza: l’elaborato verrà illustrato dallo stesso Canali nel pomeriggio di sabato 19 novembre, al termine del Consiglio comunale che avrà luogo di mattina. Prima di allora, ogni obiezione è da ritenersi aprioristica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X