Quantcast
facebook rss

Bollette acqua, Ameli (Pd): «Inaccettabile l’aumento, Fioravanti intervenga in qualità di presidente Ato

ASCOLI - Il segretario provinciale dem, capogruppo in Consiglio comunale. «Incredibile pensare che dopo l'aumento di quelle di luce e gas possa arrivare un ulteriore carico per famiglie e imprese. Siamo pronti alla mobilitazione»
...

 

«Quando alcuni sindaci mi hanno chiamato preoccupati per la possibilità dell’aumento delle bollette dell’acqua del 15% non credevo che l’Ato guidato da Marco Fioravanti potesse proporre una cosa simile. Eppure dai primi riscontri la notizia ha purtroppo fondamento».

 

Francesco Ameli

Lo afferma Francesco Ameli, segretario provinciale del Partito Democratico, di cui è anche capogruppo in Consiglio comunale. Lo fa dopo l’annuncio dell’aumento del 15% delle bollette dell’acqua.

 

«È incredibile – aggiunge – pensare che in un momento di crisi del genere determinato dall’aumento delle bollette di luce e gas possa arrivare un ulteriore carico per famiglie e imprese. Un aumento tenuto segreto,  ma che si vuole approvare entro una settimana e precisamente il 17 novembre. Aumenti imminenti che contrastano i proclami fatti dal vertice politico e tecnico del gestore che descrivevano bilanci virtuosi e  tesoretti determinati dalla buona gestione e che rassicuravano i cittadini dicendo che le tariffe non sarebbero aumentate».

 

«Ma a cosa servono i maggiori costi ai cittadini che pagano già bollette salate? Serviranno a coprire le spese degli investimenti che l’Ato ha in programma e che saranno realizzati dalla Ciip. Quale Amministrazione pubblica alzerebbe le imposte locali per garantire, non i servizi essenziali, ma gli investimenti? Investimenti, mi preme ribadirlo, di cui il presidente Alati si è sempre vantato come a costo zero. Sono scelte di un vertice politico che ho sempre ritenuto inadeguato e questa ne è la dimostrazione. A più di sei anni dal sisma Ciip e Ato non sono riusciti a trovare ancora nuove sorgenti sui Sibillini. Se sostengono che non c’è acqua sui Sibillini perché vogliono farci pagare la realizzazione di un nuovo acquedotto proprio lì? Siamo pronti alla mobilitazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X