Quantcast
facebook rss

Imprenditori e studenti a confronto sulle nuove frontiere del fashion: successo per il convegno promosso da Cna

SAN BENEDETTO - “Futuro Moda” è il convegno organizzato dalla confederazione picena insieme con l'Iis “Guastaferro”. Sul palco, alcuni tra i principali esperti nel campo della moda made in Marche
...

 

Bilancio estremamente positivo per “Futuro Moda”, il convegno organizzato dalla Cna di Ascoli, Cna Federmoda e l’Istituto di Istruzione Superiore “Antonio Guastaferro” che ha ospitato sul palco dell’auditorium comunale di San Benedetto alcuni tra i principali imprenditori ed esperti del campo della moda made in Marche.

Dando immediatamente seguito al protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso 16 novembre, l’associazione territoriale di Ascoli e l’istituto sambenedettese hanno scelto di promuovere un prezioso momento di confronto tra le eccellenze nostrane del fashion, riunite nel segno della formazione con l’obiettivo di illustrare opportunità e applicazioni concrete delle nuove tecnologie agli operatori del settore del territorio e a chi, un domani, sarà chiamato a raccoglierne il testimone.

Di fronte a una nutrita platea di addetti ai lavori e studenti, l’agente di commercio del settore Beatrice Straccia ha moderato un dibattito improntato a temi di estrema attualità, con digitalizzazione, sostenibilità e professionalità del presente e del futuro a rappresentare il filo conduttore dei diversi interventi.

 

Arianna Trillini

Dopo i saluti della presidente della Cna di Ascoli Piceno Arianna Trillini, della dirigente scolastica dell’Iis “Guastaferro” Marina Marziale, dell’assessore alla Pubblica istruzione Lina Lazzari e della consigliera comunale Luciana Barlocci, nell’ottica di un efficace passaggio di consegne tra generazioni, i relatori hanno voluto condividere con i più giovani l’esperienza accumulata in ambito imprenditoriale e professionale, tracciando un bilancio degli ultimi anni e illustrando le prospettive a medio e lungo termine del settore moda.

Come sottolineato della responsabile della sede ascolana di During Spa Federica Bigazzi, che insieme alla collega Alessia Ciabattoni ha inaugurato i lavori del convegno, intraprendere un percorso di formazione consente a 8 operatori del settore su 10 di trovare occupazione, in linea con l’esigenza delle imprese di poter contare personale specializzato per soddisfare le richieste del mercato.

 

Selene Re

Un concetto fondamentale ribadito a più riprese anche dalla fashion blogger Gaia Segattini, dall’imprenditore venarottese Graziano Giordani, dalla social media manager – nonché presidente dei Giovani imprenditori Cna Marche – Selene Re, dalla fashion designer Valeria Catalini e dal collega e responsabile produzione di Dienpi Mattia Massetti, concordi nell’individuare nella passione, nel desiderio di mettersi in gioco e nell’attaccamento al territorio gli ingredienti essenziali per assicurare un futuro luminoso al fashion piceno e agli imprenditori di domani.

Un obiettivo indubbiamente ambizioso, che nell’ottica di un percorso sinergico di crescita tra mondo della scuola e delle imprese, l’Iis “Guastaferro” ha intenzione di perseguire attivando, a partire dall’anno scolastico 2022/23, un’ulteriore proposta formativa dedicata al “Sistema Moda”, un indirizzo tecnico che anche grazie alla collaborazione dei funzionari e degli imprenditori Cna Federmoda abbinerà le opportunità garantite dalle tecnologie digitali alle eccellenze creative del nostro Made in Italy.

 

Come illustrato dalla dirigente scolastica Marina Marziale, attraverso il disegno a mano libera, la progettazione digitale e lo studio dei materiali in ottica sostenibile, l’Iis “Guastaferro” contribuirà alla formazione di periti tessili con un ampio ventaglio di competenze, dall’aspetto prettamente creativo fino ad arrivare alla produzione e al marketing, specializzati nel settore tessile, dell’abbigliamento e degli accessori.

 

«In piena sinergia con la dirigente e gli insegnanti dell’Iis “Guastaferro”, abbiamo scelto di organizzare un appuntamento all’insegna dell’alta formazione per offrire agli studenti un interessante spaccato su uno dei settori fondanti del tessuto economico locale e portare avanti al meglio la lunga tradizione imprenditoriale del nostro territorio – afferma Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli  -.
Come associazione crediamo fermamente nell’importanza della formazione, indispensabile per fornire agli addetti ai lavori di domani gli strumenti necessari per affrontare al meglio le nuove sfide del fashion in termini di innovazione, sostenibilità e valorizzazione di prodotti e manodopera».

 

«Quello della moda è un settore in continua evoluzione – conferma Arianna Trillini – che per continuare a crescere necessita di un confronto costante con il mondo della scuola. Collaborando con gli istituti scolastici del territorio, la nostra associazione intende promuovere percorsi di formazioni attraverso i quali i nostri giovani possano sviluppare le competenze necessarie per costruire un futuro occupazionale ricco di soddisfazioni».

 

«Abbiamo registrato una grande adesione all’incontro da parte di professionisti e studenti, sintomo di una crescente attenzione nei confronti di temi cruciali per il settore moda – dichiara Irene Cicchiello, responsabile Cna Federmoda Ascoli -. Come era lecito attendersi, dal dialogo tra le firme più prestigiose del fashion piceno sono emersi pareri, idee e interessanti spunti di riflessione, che ci auguriamo possano essere di ispirazione per nuove iniziative imprenditoriali dal carattere innovativo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X