Quantcast
facebook rss

Superstrada Ascoli mare, ci mancava solo la fornitura di pane

DA ANNI lungo gli ormai famigerati venti chilometri accadono numerosi incidenti, anche più di uno al giorno. La Polizia Stradale deve intervenire anche per la rimozione di oggetti caduti da camion e furgoni in transito, segnali stradali divelti e cani che gironzolano sulla carreggiata. Ma questa nessuno se l’aspettava
...

La fornitura di pane ai bordi della superstrada

 

di Andrea Ferretti

 

Sulla superstrada Ascoli-mare accade di tutto. Una striscia di asfalto di circa venti chilometri che impegna 24 ore su 24 la Polizia Stradale di Ascoli e di San Benedetto chiamata ad intervenire per i giornalieri incidenti che si verificano su entrambe le corsie, a volte anche più di uno in contemporanea.

 

Un andirivieni continuo anche per le ambulanze inviate dalla centrale operativa del 118, per i Vigili del fuoco, per i mezzi e gli operatori del Soccorso stradale chiamati a rimuovere vetture incidentate e mettere in sicurezza la strada.

 

Un lavoro immane causato purtroppo da automobilisti sfrecciano sul filo dei 180 orari o che, nel caso delle strettoie dovute ai lavori (ora c’è rimasta solo quella di Porta Cartara), non potendo mettere in atto l’agognato sorpasso, si piazzano a mezzo metro della vettura che si trovano davanti creando pericoli e anche causando incidenti.

 

La Polizia Stradale ormai interviene per ogni cosa: cani che gironzolano sulla carreggiata, rimozione di oggetti caduti da camion e autocarri in transito, rimozione di segnali stradali divelti.

 

Accade di tutto, ma la fornitura di pane era davvero qualcosa che mancava nella lista. La foto che pubblichiamo è relativa a una delle piazzole di sosta, uno dei tanti spazi utilizzati per chi ha un problema meccanico, oppure una pipì che scappa, magari una telefonata più lunga del previsto.

 

Su una di queste piazzole, guardando oltre il guardrail, proprio lungo la canaletta di scolo dell’acqua, la sorpresa di alcuni chili di pane. Un menù completo: pagnotte (da mezzo chilo, un chilo e due chili), rosette classiche, panini all’olio, sfilatini, tranci di pizza bianca, pizze e pizzette al pomodoro.

 

Da quando tempo stavano lì? Chi ha deciso di disfarsene in quella maniera? Mistero.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X