Quantcast
facebook rss

Incentivi alle imprese, un successo l’Info Day di Piceno Consind

ASCOLI - Oltre 120 partecipanti hanno presso parte all'iniziativa sia in presenza, nella sede di Via della Cardatura, che online. Il presidente Domenico Procaccini: "E' evidente il forte interesse da parte delle nostre aziende per i nuovi incentivi che sono a disposizione». I ringraziamenti all'assessore regionale Andrea Antonini, al direttore Michele D'Ercole (Agenzia per la Coesione Territoriale), a Silvano Bertini (dirigente della Regione Marche), a Pietro Bracci e Giulia Leone (Invitalia)
...

I presenti nella sala di Piceno Consind durante l’Info Day

 

«Abbiamo avuto oltre 120 partecipanti, tra quelli numerosi presenti in sala e quelli collegati online: è evidente il forte interesse da parte delle nostre aziende per i nuovi incentivi che sono a disposizione».

 

Sono parole di Domenico Procaccini, presidente di Piceno Consind che, in collaborazione con l’Agenzia per la Coesione Territoriale, la Regione Marche e Invitalia, ha organizzato oggi, venerdì 13 gennaio, un Info Day in modalità mista (in presenza e da remoto) presso la propria sede di Via della Cardatura ad Ascoli. Duplice l’obiettivo. Sono infatti state illustrate le potenzialità del Fondo di contrasto alla deindustrializzazione e sono contestualmente stati forniti chiarimenti, informazioni e anche una prima assistenza alle imprese interessate. Ma c’è stato spazio anche per approfondire tutte le interessanti opportunità agevolative che la Regione Marche metterà in campo nei prossimi mesi nell’ambito del Por Fesr 2021-2027.

 

«Il Fondo di contrasto alla deindustrializzazione – prosegue Procaccini – partirà il 24 gennaio, e con esso si aprono decisamente nuove prospettive di sviluppo per le aziende nei territori del Piceno Consind. Con il nuovo Por Fesr 2021-2027, infatti, si potranno consolidare ulteriormente con ulteriori bandi che riusciranno ad aiutare concretamente le aziende del Piceno ad uscire dalla crisi”. In definitiva, un evento davvero importante per il nostro Ente e per il territorio Piceno».

 

La sede di Piceno Consind

All’incontro odierno, oltre al presidente del Piceno Consind Domenico Procaccini, hanno partecipato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Andrea Antonini, il dottor Michele D’Ercole (direttore Area Progetti e Strumenti dell’Agenzia per la Coesione Territoriale), il dottor Silvano Bertini (dirigente Settore Industria, Artigianato e Credito della Regione Marche), i funzionari referenti di Invitalia dottor Pietro Bracci e dottoressa Giulia Leone.

 

Al termine dell’Info Day, Procaccini ha ringraziato per la loro partecipazione l’assessore Andrea Antonini, il direttore Michele D’Ercole (Agenzia per la Coesione Territoriale), il dottor Silvano Bertini (dirigente della Regione Marche) e i dottori Pietro Bracci e Giulia Leone (Invitalia).

 

In attuazione dell’articolo 1, comma 200, della legge 178 del 30 dicembre 2020 e del successivo Dpcm del 30 novembre 2021, l’Agenzia di Coesione Territoriale ha avviato un’iniziativa finalizzata a contrastare i fenomeni di deindustrializzazione e impoverimento del tessuto produttivo e industriale di diverse aree territoriali, che interesserà anche le imprese manifatturiere localizzate o che si localizzeranno nei Comuni che fanno parte del Piceno Consind.

 

Il presidente Domenico Procaccini

L’incentivo, per il quale sono stati stanziati oltre 22 milioni di euro, è certamente di forte interesse per le imprese esistenti e per coloro che sceglieranno di localizzare una sede produttiva nei nostri territori, in quanto finanzia sino al 100% delle spese sostenute e da sostenere per progetti volti a migliorare, innovare e diversificare, anche in ottica di sostenibilità ambientale, le attività produttive.

 

Le domande per il “Fondo Contrasto Deindustrializzazione” possono essere presentate dal 24 gennaio e saranno valutate secondo l’ordine cronologico di ricezione.

 

Inoltre, l’approvazione da parte della Regione Marche del Por Fesr 2021-2027, con una dotazione di 586 milioni di Euro, apre nuovi orizzonti per ulteriori incentivi alle aziende, nei settori della specializzazione intelligente, dell’innovazione, della ricerca e della conoscenza, con l’obiettivo di incrementare l’intensità tecnologica e la creazione di nuove opportunità di occupazione soprattutto per i giovani. I primi bandi della Regione Marche a valere sul Por Fesr verranno emessi nel corso del 2023 e costituiscono una sfida epocale e senza precedenti che impegnerà la Regione Marche a impiegare al meglio gli strumenti europei nel risollevare il tessuto economico e sociale del nostro territorio.

 

ECCO DOVE E’ CONSULTABILE IL BANDO

 

 

 

IN DIRETTA dal Piceno Consind: Info Day  per gli incentivi alle imprese


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




X